Spiagge toscane plastic free, la firma in Regione

microplastiche

 

Le associazioni dei balneari hanno formato oggi con la Regione, il protocollo per mettere al bando la plastica ‘usa e getta’ dagli stabilimenti sul mare di tutta la costa toscana: già da questa estate, due anni prima del divieto imposto dall’Europa.
Si tratta di un’intesa aperta, sottoscritta anche da Anci Toscana, a cui le maggiori associazioni di categoria hanno già accettato di voler aderire.

Sentiamo lo speciale in cui Chiara Brilli ha intervistato il presidente Rossi, le associazioni di categoria e il sindaco di Viareggio Del Ghingaro a nome di Anci

“Sono particolarmente soddisfatto del fatto che la stagione estiva si apre, e abbiamo speso 13 milioni insieme ai comuni. Noi abbiamo messo i finanziamenti per rifare gli arenili che erano stati portati via dalle tempeste e dalle mareggiate che avevano mangiato la sabbia, ed adesso questo impegno a tenere pulite le spiagge e quindi anche il mare di fronte alle spiagge. E’ un impegno che qualifica la regione”. Lo ha detto il governatore della Toscana, Enrico Rossi, parlando con i giornalisti a margine della firma di un protocollo di intesa firmato quest’oggi a Firenze, fra regione Toscana e varie associazioni fra cui Confesercenti, Confartigianato, Confcommerio, Cna Toscana-Centro e Confindustria, per mantenere le spiagge ed i mari della Toscana, liberi dalle plastiche ‘usa e getta. “Io credo che la cifra della nostra regione e’ la qualita’-ha proseguito Enrico Rossi-. Mantenere il mare pulito, avere le spiagge libere dalla plastica, e’ un bel marchio ed un asset che si aggiunge ad un marchio straordinario in termini di turismo qual e’ la nostra regione”.

avatar