Regionali: sinistre votano appoggio Giani con lista autonoma 

Eugenio Giani

Proseguire il confronto con il candidato governatore del centrosinistra Eugenio Giani per un eventuale sostegno alla sua candidatura a partire da una serie di punti programmatici e con l’idea di dare vita a una lista autonoma insieme ad altre forze. Questo, in sintesi, quanto emerso oggi da un’assemblea a Firenze di ‘2020 a sinistra’, di cui fanno parte Sinistra italiana, Articolo 1 e altre forze di sinistra.

L’assemblea ha approvato, ad ampia maggioranza con 139 favorevoli, 17 contrari e quattro astensioni, la decisione di proseguire il confronto con Giani e formare eventualmente una lista autonoma a suo sostegno per le regionali che comprenda, possibilmente, anche a Verdi e Comunità Civica Toscana. Nei prossimi giorni saranno richiesti incontri con Giani e le altre forze politiche per definire il percorso.
“Abbiamo ricevuto un mandato chiaro” e “da oggi inizia per noi un percorso che ci porterà ad elaborare pochi e chiari punti programmatici che caratterizzino il nostro essere di sinistra sui temi che ci sono più cari, e che toccano direttamente la vita dei cittadini, con cui confrontarci con il candidato del centrosinistra Eugenio Giani“. Così il coordinatore regionale di 2020 a Sinistra Simone Siliani dopo l’assemblea nella quale è stato deciso di appoggiare il candidato governatore del centrosinistra Eugenio Giani, con un programma e una lista autonomi.
2020 a Sinistra sottolinea, in una nota, che “se Giani accetterà di avere a suo sostegno una lista di sinistra, con un profilo politico e programmatico autonomo, e si impegnerà ad attuare i punti programmatici che gli verranno presentati, anche la sinistra parteciperà in modo ‘strutturato’ alla competizione elettorale con propri candidati”. “Lo faremo – puntualizza Siliani – senza chiedere scambi, assessorati o poltrone. Ciò che rivendichiamo é un’attenzione alle nostre istanze e alla nostra visione di una Toscana più efficiente ed inclusiva, attenta ai bisogni dei cittadini. Su questi temi ci auguriamo di trovare, da parte del candidato della coalizione, la giusta considerazione. Se così sarà saremo felici di contribuire alla vittoria del centrosinistra in Toscana”. “Pensiamo prima di tutto ad una sanità che sia più diffusa sul territorio – conclude Siliani – e che ponga attenzione maggiore alle persone anziane e non autosufficienti. Crediamo che anche in tema di infrastrutture e ambiente, casa, istruzione, beni comuni come l’acqua e creazione di lavoro soprattutto per i giovani, sia possibile stipulare un patto con i cittadini che metta al centro i loro diritti e la loro vita”.
“In Toscana si presenterà una coalizione molto ampia che annovera tutte le forze democratiche e progressiste che hanno radici nella nostra regione. Per la prima volta non ci saranno spaccature a sinistra e questa è già una bella notizia, frutto del lavoro paziente e spesso silenzioso di molti”. Lo afferma Valerio Fabiani, della segreteria del Pd toscano, in merito alla decisione dell’assemblea di 2020 a sinistra di sostenere il candidato governatore del centrosinistra Eugenio Giani con una propria lista autonoma. “Voglio in particolare ringraziare i rappresentanti di Toscana 2020 a sinistra – aggiunge Fabiani in una nota -, con i quali abbiamo collaborato in questi mesi e settimane, per questo importante passo compiuto oggi. Mentre la destra litiga ancora sul candidato presidente, il centrosinistra risponde con un grande segnale di unità. Adesso mettiamoci subito a lavorare tutti insieme, con il candidato Eugenio Giani, sul programma e su una necessaria campagna d’ascolto della società toscana”.
avatar