“No al caro bollette”, all’iniziativa presenti diversi parlamentari. Bonafè, destinare extraprofitti a Pmi

Ballottaggi
Foto Controradio

Firenze, si è svolta nella mattina di oggi, lunedì 14 novembre, l’iniziativa “No al caro bollette” promossa dalle associazioni di categoria della Toscana di Cna, Confartigianato Imprese, Confcommercio e Confesercenti. Tra i presenti anche Simona Bonafè, vice-capogruppo del PD alla Camera.

Ospiti dell’evento oltre 400 imprenditori provenienti da tutta la regione e diversi parlamentari eletti di fresco nei collegi elettorali toscani. In merito alla questione del caro bollette, la parlamentare Simona Bonafè ha affermato che “La crisi energetica, l’aumento delle bollette e delle materie prime sta mettendo in ginocchio il sistema nazionale delle piccole e medie imprese, che rappresentano la spina dorsale del tessuto imprenditoriale italiano: è necessario un intervento straordinario da parte del governo per superare questa emergenza. Per questo motivo proponiamo di destinare una quota sensibile degli extra profitti delle società energetiche al fine di calmierare i costi delle Pmi“.

Secondo la Bonafè, “È sconcertante come governo e maggioranza si stiamo occupando di temi come rave, medici no-vax, o creare casi internazionali sulla gestione di poche migliaia di migranti. La vera emergenza è oggi il lavoro e l’economia reale stretta fra cari bollette e inflazione. Occorrono iniziative rapide ed efficaci e la redistribuzione degli extra profitti a beneficio delle piccole e medie imprese va oggi in questa direzione”, conclude.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments