“Grazie a quelli che hanno lavorato per ritrovare Nicola”:domani Pegaso Regione a sindaco Palazzuolo

infonews
Nicola Tanturli

Ringraziamento delle istituzioni alla comunità impegnata nelle ricerche. Un applauso dell’Aula della Camera ha segnato la notizia del ritrovamento del piccolo Nicola, data da Beatrice Lorenzin del Pd. “Grazie a tutti quelli che han lavorato per ritrovarlo”

E’ arrivato poco fa al pediatrico Meyer di Firenze l’elisoccorso con a bordo il piccolo Nicola Tanturli, il bimbo ritrovato questa mattina, insieme alla madre.

Sono andate avanti per tutta la notte le ricerche del bimbo di nemmeno 2 anni scomparso la sera di lunedì 21 giugno da un casolare in località Molino di Campanara, nel comune di Palazzuolo sul Senio (Firenze), sull’appennino, al confine tra Toscana ed Emilia. Le ricerche, riprese questa mattina all’alba con un massiccio dispiegamento di circa 200 persone, hanno dato esito positivo.

“Non abbiamo dormito per due giorni, ma questo ci ripaga di qualsiasi sforzo. Penso che di più non potevamo sinceramente fare, non potevamo ottenere di più: la prefettura ci ha messo nelle condizioni di avere tutto il personale necessario, lo Stato si è immediatamente attivato, abbiamo calcolato di aver avuto circa 1000 uomini in due giorni”. Lo ha detto il sindaco di Palazzuolo sul Senio (Firenze), Gian Piero Philip Moschetti, durante la conferenza stampa convocata dopo il ritrovamento del piccolo Nicola.

Pegaso della Regione Toscana, da consegnare domani 24 giugno, al sindaco di Palazzuolo sul Senio, Gian Piero Moschetti, per il ritrovamento del piccolo Nicola, scomparso l’altra notte e ritrovato stamattina. Lo ha annunciato il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, a margine della seduta del Consiglio regionale.

“Siamo tutti con Nicola – ha detto Giani – con il carabiniere che lo tiene in collo e con tutti i volontari che si sono prodigati nella giornata di ieri, fino la più tarda nottata e stamani, ritrovando in una scarpata impervia questo bambino che, con il volto un po’ graffiato ma sereno, ci dà il senso di una bella storia a lieto fine, di cui siamo orgogliosi”. “Ma non possiamo fermarci qua”, ha aggiunto Giani. “Al sindaco Moschetti, protagonista di questa vicenda, domani consegneremo qua a Firenze per San Giovanni il Pegaso della Regione. A lui individualmente – ha spiegato Giani – ma soprattutto al movimento di volontari e alla comunità di Palazzuolo sul Senio che sia è stretta intorno alla famiglia per cercare il bambino con tutta la passione e la volontà del caso”.

Messaggi di ringraziamento per coloro che hanno portato avanti le ricerche si susseguono da stamani. Dall’annuncio del sindaco Dario Nardella durante la seduta di questa mattina del Consiglio della Città metropolitana di Firenze. Il sindaco ha ringraziato i carabinieri e tutti coloro che hanno lavorato senza sosta per le ricerche. Tra questi ieri 18 squadre di volontari coordinati dalla Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze che, ha spiegato il consigliere delegato Massimo Fratini, sono salite a 50 nel corso della notte e delle prime ore del mattino. Dal sindaco Dario Nardella un ringraziamento particolare al giornalista de ‘La Vita in diretta’ che ha ritrovato il bambino.

“Una gioia incondizionata per il ritrovamento del piccolo Nicola la cui scomparsa ha tenuto col fiato sospeso tutti noi e il paese. Ovviamente il primo pensiero vai ai genitori del bambino e poi un grandissimo grazie a quanti, carabinieri, vigili del fuoco, volontari, si sono prodigati senza posa, col coordinamento della prefettura, nelle ricerche. Siamo soddisfatti di come sono andate le cose”. Lo ha detto Alessandra Guidi, prefetta di Firenze che ha coordinato il piano per le ricerche del piccolo Nicola, il bimbo di neanche due anni, scomparso l’altra notte a Palazzuolo sul Senio e ritrovato stamani

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments