Firenze, cosparge moglie di alcol e tenta di darle fuoco, arrestato

Accade nella giornata mondiale contro la violenza sulle donne: un uomo di 47 anni ha tentato di dar fuoco alla moglie cospargendole gli abiti di alcol durante una lite. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, avvisati dalla donna che è riuscita a fuggire in strada, poi polizia e 118.

Per questo l’uomo è stato arrestato dalla polizia per tentate lesioni. L’episodio è accaduto domenica alla periferia Nord di Firenze, in via del Pesciolino. Secondo quanto ricostruito, il 47enne, senza fissa dimora, avrebbe minacciato di dar fuoco alla donna e pure alla loro casa, alloggio di fortuna ricavato in un’ex fabbrica, dicendole che così sarebbero morti insieme.

I due sarebbero sposati da circa dieci anni e vivono da tempo in un alloggio di fortuna ricavato nei locali abbandonati di una ex fabbrica. Hanno avuto lite, scattata, come succederebbe spesso, perché l’uomo era ubriaco. Al culmine della rabbia il 47enne ha preso tre bottiglie di alcol e le ha rovesciate in parte sul pigiama indossato dalla donna e in parte nella casa. Poi ha preso un accendino nero per dare fuoco alla donna che è riuscita a scappare e una via di fuga all’esterno. Quando è stata soccorsa dai sanitari del 118 la donna era in strada nei pressi di un supermercato in stato di choc e non aveva lesioni.

In passato il marito, un cittadino romeno avrebbe avuto già atteggiamenti violenti nei suoi confronti. In particolare, secondo quanto riferito dalla polizia, in un caso avrebbe cercato di far esplodere il loro alloggio con delle bombole del gas, e in un altro l’avrebbe minacciata con un coltello. Alla luce di questi racconti è probabile che presto all’uomo vengano contestati più gravi reati, primo tra tutti i maltrattamenti in famiglia.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments