Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

violenza sulle donne

Oggi, 25 novembre, Giornata mondiale contro la violenza sulle donne e la città partecipa offrendo una serie di iniziative su questo tema ormai purtroppo all’ordine del giorno e che ci riguarda tutti da molto  vicino. È necessario quindi non distogliere l’attenzione ma occorre parlarne, mettere in luce, condividere e diffondere la cultura del rispetto.

Un piccolo gesto per manifestare solidarietà e sostenere la battaglia di chi ogni giorno aiuta concretamente le donne maltrattate è aderire alla campagna #Tudachepartestai il cui ricavato andrà al centro Antiviolenza Artemisia. Tantissimi gli attori coinvolti, dai Comuni a Toscana Aeroporti fino alle associazioni di categoria.

Quest’anno  la campagna coinvolge anche il  mondo delle attività produttive che esponendo un adesivo, una vetrofania o un display da tavolo con la foto della spilla a fiore rosso, prendono  posizione contro ogni forma di violenza e di discriminazione verso le donne, i bambini e le bambine.

La spilla prodotta dalla Cooperativa FLo, e simbolo dell’impegno dei singoli e della comunità, testimonia il ruolo fondamentale che ognuna e ognuno di noi ha nel contrastare la cultura della violenza. I negozi possono richiederla alla propria Associazione di Categoria o ad Artemisia a fronte di una donazione minima di 10 euro. Anche i singoli cittadini possono richiedere la spilla a fiore da indossare a FLo Concept, Lungarno Corsini 30/34r, o direttamente al Centro Antiviolenza Artemisia ([email protected] oppure chiamando 3703710380) con una donazione di 3 euro.

Fra le iniziative legate alla giornata si segnala:

Oggi, alle ore 16, nel Salone dei Duecento ci sarà un ricordo di Rossella Casini e di altre donne vittime della ’Ndrangheta. Rossella Casini  è divenuta un’icona della lotta alla malavita e ha scatenato un moto di ribellione in tante persone. Viene riportata una testimonianza importante direttamente da Palmi (dove Rossella fu uccisa e fatta scomparire) e reso omaggio a questa ragazza fiorentina che dopo la morte è stata dimenticata per tanto tempo e sulla cui vicenda non è mai stata fatta pienamente chiarezza. Nell’occasione la proiezione di un breve filmato su Rossella di Emanuela Gasbarroni, ed un reading emotivo a cura di F.a.R.M.

Nella Biblioteca Villa Bandini, sempre ore 16, si tengono lezioni di storia della Filosofia- speciale 25 novembre, a cura di S. Tassinari.

Alle ore 17.30 viene inaugurata la mostra di Paola Alberti Noli, in collaborazione con l’Associazione Artemisia e Informadonna.

Nel giardino della BiblioteCaNova Isolotto ore 17.30, l’installazione della “Panchina Rossa” di Michela Noli con letture del gruppo “A Voce Alta”.

Al Circolo ARCI Isolotto, ore 21, la serata è dedicata alle donne curde con uno spettacolo di danza “una pillola della performance Le Dee Vulnerabili” di Manuela Giugni e a seguire il concerto dei cori “Le MusiQuorum” e “Primavere”. Inoltre, insieme per la Giornata Internazionale contro la violenza degli uomini sulle donne “Note di donne”.

Il cinema La Compagnia dedica alla Giornata il pomeriggio e la sera, con  una programmazione dedicata alla lotta contro ogni tipo di discriminazione di genere.

Domani, 26 novembre, la Biblioteca del Galluzzo ci offrirà l’occasione, alle ore 17.30, di ispirarci ad alcune magnifiche donne attraverso la lettura delle loro esistenze, con la lettura del libro “Storie della buonanotte per bambine ribelli” di Elena Favilli e Francesca Cavallo

Giovedì 28 novembre ore 17.30 nella Sala Conferenze Sibilla Aleramo della Biblioteca delle Oblate ci sarà una “Forse non lo sapevi” una performance delle persone libro dell’Associazione Donne di Carta con intermezzi musicali del coro “Le Musiquorum” e proiezione di un video di cui fa parte il cortometraggio “Forse non lo sapevi” di Anna Cappelletti, vincitore del Premio Gilda – Spot Anti violenza – al 38° Festival Internazionale Cinema delle Donne di Firenze..

Un installazione di Cecilia Brogi dal titolo “Segni” che sarà visibile per tutto il mese di novembre nel chiostro della Biblioteca Filippo Buonarroti, installazione sulla tematica violenza alla donna e reading e canti sulla resistenza di donne violate: le trecciaiole.

Cantiere Florida Io, Michela nell’ambito del progetto effetto donna – dialoghi taciuti.
Alle ore 21, spettacolo dedicato a Michela Noli a cura della Compagnia Versiliadanza.

Venerdì 29 novembre ore 17 presso la Biblioteca Villa Bandini verrà presentato il libro “Io, Michela…” con l’autrice Paola Alberti Noli e a seguire avverrà una lettura di brani scelti a cura di Elena D’Anna.

0 0 vote
Article Rating
guest
2 Commenti
vecchi
nuovi i più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Pier Luigi Tossani
Pier Luigi Tossani
8 mesi fa

la più grande violenza contro le donne – e anche contro gli uomini, per pari diritti – resta quella dell’aborto, specie quello di Stato. Ma tutti fanno finta di niente. Think!…..