Al Museo Stibbert torna in esposizione la copia della Gioconda

Firenze, è stato ultimato il restauro della copia della Monna Lisa di Leonardo conservata al Museo Stibbert.

A presentare oggi alla stampa e al pubblico il dipinto restaurato, che è stato nuovamente esposto nella Sala della Malachite, la presidente della Fondazione Museo Stibbert Lucia Mannini. L’intervento di restauro sulla copia, durato oltre un anno, è stato realizzato dal restauratore Daniele Rossi con Gloria Verniani e il suo staff, e sostenuto dall’Associazione Amici Museo Stibbert e da Lions Club Firenze Poggio Imperiale.

Il dipinto in questione, copia dell’originale Monna Lisa, risale verosimilmente ai primi anni del ‘600 in base alla natura dei colori rilevati e, secondo il Museo “appare una delle opere di maggior pregio, sia da un punto stilistico, sia per quel che concerne la fedeltà al modello oggi al Louvre”.

Da quanto riportato in alcuni documenti, Frederick Stibbert acquistò il dipinto il 3 maggio 1879 dall’antiquario Valmori, scrivendo sul suo ‘Account book’ di avere acquistato “il ritratto di Mona Lisa del Beltraffio scolare di Leonardo da Vinci proveniente da Casa Mozzi“. Pochi giorni prima, infatti, una grande asta aveva visto la dispersione della collezione Mozzi del Garbo, allora molto famosa a Firenze. Risulta invece difficile ricostruire come il dipinto sia giunto nella collezione Mozzi, dove appare già nei primi anni dell’Ottocento, prima come originale leonardesco e in seguito come copia.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments