A1: inaugurato nuovo tratto a tre corsie tra Barberino – Firenze Nord

autostrade

A1: inaugurati 17,5 chilometri di percorso con due viadotti, due gallerie che da domani 19 marzo, costituiranno una naturale prosecuzione della variante di Valico, per un risparmio del 30% di tempo lungo il tragitto.

Presentato oggi il nuovo tratto a tre corsie in A1 tra Barberino e Firenze nord, con la galleria Santa Lucia lunga circa 7,8 chilometri che sarà la più lunga d’Europa. Un investimento di 1 miliardo di euro che garantisce un risparmio di tempo del 30% lungo il tragitto, con un risparmio complessivo di 1,5 milioni di ore all’anno a beneficio degli automobilisti. Il progetto rientra nel più ampio piano di sviluppo del nodo toscano dell’Autostrada del Sole, tra gli svincoli di Barberino e Valdarno, che riguarda un totale di 120km.

“Si apre un percorso che vede quattro corsie interamente destinate alla distanza da Firenze a Bologna, saranno una per una riqualificate come è stato fatto per il tratto delle tre corsie intorno a Firenze. È una modernizzazione, un’innovazione molto importante per la Toscana, anche perché si accompagnerà a tutta una serie di opere complementari”. A dirlo il Governatore della Toscana Eugenio Giani, presente all’inaugurazione del nuovo tratto dell’A1.

“Un’opera di questo tipo rappresenta la connettività del paese, è un moltiplicatore di ricchezza e sviluppo – ha detto l’amministratore delegato di Autostrade per l’Italia Roberto Tomasi -. Ma è prima di tutto un’opera di eccellenza ingegneristica. Abbiamo oltre 6 miliardi di progetti esecutivi pronti per essere cantierizzati e quest’anno presenteremo ulteriori 2,6 miliardi per un totale di 8,6 miliardi.”

“L’incremento dei costi” di energia e materie prime “è il problema che stiamo affrontando in questi giorni – ha proseguito Tomasi -. Dobbiamo sempre avere, però, la capacità di vedere nel medio-lungo termine. Questi sono stati anni per l’azienda e il Paese complessi, affronteremo anche questo con grande determinazione. Oggi abbiamo di fronte un piano di ammodernamento rilevante per il sistema Paese dei nodi principali: bolognese, fiorentino, genovese, milanese e sui progetti di mobilità delle città metropolitane”.

“I numeri di quest’opera sono impressionanti. Ed è un’opera che accorcia l’Italia e rende più integrate due regioni e due territori metropolitani, Firenze e Bologna”, queste le parole del sindaco di Firenze Dario Nardella.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments