Zanardi resta stabile e grave: stop ai bollettini

Alex Zanardi

Sono invariate le condizioni di Alex Zanardi, ricoverato in terapia intensiva a Siena. L’atleta, riporta un bollettino, ha trascorso “la quinta notte di degenza senza sostanziali variazioni nelle sue condizioni cliniche, per quanto riguarda i parametri cardio-respiratori e metabolici, e rimane grave il quadro neurologico. E’ sempre sedato, intubato e ventilato, la prognosi rimane riservata”. L’ospedale aggiunge che “sentita la famiglia, si ritiene utile non diffondere altri bollettini medici sin quando non ci saranno variazioni significative sul suo stato di salute.

Per Alex Zanardi, in prognosi riservata al’ospedale di Siena, “continua il neuromonitoraggio e viene valutato costantemente da un’équipe formata principalmente da anestesisti-rianimatori e neurochirurghi, affiancata da un team multidisciplinare in base alle diverse esigenze cliniche”. Lo precisa lo stesso ospedale di Siena in merito al decorso clinico e all’assistenza medica della struttura durante questa fase.

“Io questa mano non la lascio. Dai papà, anche oggi un piccolo passo avanti”, con questo post su Instagram, accompagnato dalla foto della sua mano che stringe quella di Alex Zanardi sul letto di ospedale, Niccolo’, figlio del campione paralimpico, lancia un nuovo messaggio di affetto e speranza sulle condizioni dell’ex pilota, protagonista di un terribile incidente venerdì scorso.

Anche il presidente del Coni Giovanni Malagò parla di Alex Zanardi: “Voglio mandare un abbraccio forte ad Alex in questo momento, e’ il simbolo di tutto lo sport e non solo di quello italiano”; ha detto ai microfoni di Sky Sport. “Ho letto il messaggio che ha scritto il Papa per lui, commovente, pazzesco, eccezionale”, ha aggiunto il n.1 del Coni commosso.

La procura di Siena, intanto, vuole interrogare come testimone il videomaker che ha filmato la sequenza dell’incidente. Secondo quanto appreso il pm Serena Menicucci potrebbe sentire il cameraman già nel pomeriggio di oggi. L’uomo è atteso negli uffici degli inquirenti. Il video venne prelevato e sequestrato dai carabinieri subito sul posto dell’incidente ed è stato subito visionato: le immagini mostrano che Alex Zanardi controllava la handbike tenendo le mani sui manubri. Gli interrogatori di testimoni da parte di carabinieri e magistrati di Siena si susseguono da giorni. Tra gli ultimi in ordine di tempo, ieri sono stati sentiti come persone informate sui fatti vigili urbani dei Comuni di Torrita e di Sinalunga (Siena), quattro agenti che hanno materialmente svolto il servizio di ‘scorta’ della staffetta tricolore organizzata da Obiettivo 3 durante il passaggio in Valdichiana, che era la tratta precedente a quella con l’arrivo previsto a Montalcino. Secondo quanto si apprende i magistrati con questi testimoni starebbero verificando se la svolgimento della ‘pedalata’ sia stata effettuata in sicurezza e con quali modalità.

Lorenzo Braccini

 

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments