Trovata viva tra scogli figlia ‘superpoliziotto’ Pippo Micalizio

trovata

Isola d’Elba, la donna di 48 anni scomparsa domenica all’isola d’Elba, Marina Paola Micalizio, figlia del superpoliziotto Pippo Micalizio, è stata trovata in vita, nel secondo pomeriggio di lunedì 15, tra gli anfratti di una scogliera nella zona di Procchio.

La zona rocciosa marina in cui è stata trovata è molto impervia ed è la stessa area, non molto distante, del punto del ritrovamento del suo cane, morto, forse per annegamento. Dopo averla individuata, la donna è stata evacuata via mare con una imbarcazione, proprio per la difficoltà a recuperarla via terra.

Poi, dalla spiaggia di Procchio è stata portata con un’ambulanza del 118 all’ospedale dell’isola, a Portoferraio per valutare le sue condizioni cliniche e prestarle eventuali cure. In questa fase sono completamente da accertare i motivi per cui la donna sarebbe rimasta dispersa per oltre un giorno e come sia finita in fondo agli scogli in un punto poco visibile anche dall’alto. Per le ricerche l’isola è stata sorvolata da un elicottero e un drone dei soccorritori.

La quarantottenne è stata individuata da un gommone della protezione civile che perlustrava la costa dell’Elba lungo la scogliera dove era stato ritrovato il suo cane morto annegato. È così che sono scattate le operazioni di recupero dal mare.

La donna, secondo quanto si apprende da soccorritori, avrebbe raccontato ai sanitari, cui poi è stata affidata, di esser rimasta in mare circa 16 ore. Anche per questo è stata accompagnata al pronto soccorso per gli accertamenti medici necessari.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments