Tramvia Firenze: 80mila euro per negozi danneggiati dai cantieri 

Potranno essere usati per cofinanziare eventi e iniziative di promozione, come comunicazione ‘social’, fidelity card, animazione sulla ‘public history’ delle botteghe e del quartiere di Firenze, ma anche formazione qualificata per commercianti.

A mettere a disposizione il fondo, per il 2018, è l’amministrazione comunale. A presentare il pacchetto, oggi in Palazzo Vecchio, l’assessore allo Sviluppo economico Cecilia Del Re, insieme ai presidenti dei 5 quartieri fiorentini.
Nella valutazione delle proposte, è stato spiegato, sarà data priorità all’originalità dei progetti, alla capacità di valorizzare i settori economici individuati, ma anche alla sostenibilità organizzativa ed economica della proposta. Il proponente dovrà essere un soggetto senza scopo di lucro, con sede principale e operativa nel Comune di Firenze.
I progetti dovranno essere realizzati sul territorio del Comune, con una richiesta di contributo economico che non potrà superare i 10mila euro per ciascun progetto sulla prima misura (a copertura al massimo del 75% del budget complessivo) e i mille euro sulla seconda (a copertura al massimo del 50%) per un totale di 20mila euro.
Una seconda misura, sempre nell’ambito del fondo, riguarderà la valorizzazione di sei aree interessate dai lavori per la realizzazione di infrastrutture, con conseguenti disagi e ripercussioni sul tessuto commerciale e artigiano locale: piazza San Jacopino (Quartiere 1), piazza delle Cure (Quartiere 2), Galluzzo (Quartiere 3), piazza dell’Isolotto (Quartiere 4), piazza Dalmazia-via di Novoli (Quartiere 5).
“Abbiamo voluto indirizzare i contributi di promozione economica di quest’anno ai centri commerciali naturali – ha detto Del Re – ovvero a quell’insieme di esercizi di vicinato che costituisce un presidio sociale e di servizio al cittadino che vogliamo promuovere e sostenere”.
0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments