Toscana rimodula fondi Fsc, 11mln in opere strade

cantiere cantieri lavori stradali

La Giunta Regionale rimodula le risorse del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (Fsc) per le strade della Toscana investendo ulteriori 11 milioni di euro e ottenendo l’approvazione del Ministero per le Infrastrutture e la mobilità sostenibile (Mims): verranno stanziati maggiori finanziamenti per il Ponte sul Serchio, la tangenziale a nord di Pisa, la viabilità nei Comuni di Signa, Lastra a Signa, Campi Bisenzio (Firenze).

La delibera illustra anche le condizioni per avere diritto alla nuova rimodulazione: le opere devono essere già cantierabili, gli enti beneficiari dei finanziamenti devono
comunicare alla Regione gli estremi dell’atto approvativo del progetto, il sussistere dell’effettiva copertura finanziaria dell’intervento e l’avvio della gara di appalto per l’ottenimento dell’aggiudicazione. In totale vengono messi sulla viabilità toscana quasi 200 milioni di risorse di cui circa 160 milioni finanziati da fondi Fsc destinati alla viabilità regionale e che vanno a spalmarsi sia sugli interventi attuati dalla Regione Toscana (circa 117 milioni fondi Fsc più risorse regionali) che su quelli attuati dagli enti locali (circa 70 milioni fondi Fsc più risorse regionali, più risorse degli enti locali).

Nel dettaglio, la delibera approvata dalla giunta dà maggiori finanziamenti, 11.059.583 euro ad alcuni interventi in base alle richieste avanzate dagli enti locali. “Abbiamo messo in sicurezza interventi infrastrutturali strategici per la Regione e per gli enti locali della Toscana rimodulando in modo puntuale i fondi Fsc destinati agli interventi stradali sul territorio – spiegano il presidente della Regione e l’assessore alle infrastrutture -. Abbiamo aggiunto risorse che ci permettono così di realizzare opere fondamentali per la Toscana che a a causa dell’aumento dei costi dei materiali vedevano un quadro economico profondamente mutato. Ci siamo impegnati per confermare e potenziare i finanziamenti, consentendo così ai Comuni e alle Province di realizzare gli interventi in
programma, aumentando le quote laddove gli enti locali hanno dato garanzie di fare gli interventi nei tempi stabiliti”.

Le maggiori quote, per quanto riguarda gli enti locali che li devono attuare , riguardano il ponte sul fiume Serchio in Provincia di Lucca per il collegamento fra la SS12 dell’Abetone
e del Brennero e la Francigena per il quale vengono destinati ulteriori 3.7milioni di euro, la tangenziale a nord di Pisa per la quale vengono stanziati altri 4 milioni , alcuni interventi sulla viabilità nel Comune di Signa, Lastra a Signa e Campi Bisenzio.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments