🎧 A Firenze dal 16/9 al 18/9 torna Artigianato e Palazzo

🎧 A Firenze dal 16/9 al 18/9 torna Artigianato e Palazzo
/

Dal 16 al 18 settembre al Giardino Corsini di Firenze torna Artigianato e Palazzo: tre giorni per scoprire le creazioni di 90 maestri artigiani, con un focus particolare sulle generazioni emergenti, selezionate fra Italia ed Europa.

Questa XXVIII edizione di Artigianato e Palazzo avrà un importante ruolo sociale: ben 8 realtà nazionali che aiutano bambini, donne e migranti sono stati selezionate per partecipare all’evento mischiandosi agli altri artigiani. Particolare attenzione anche verso gli under 35: grazie al concorso Blogs & Crafts i giovani artigiani potranno mettersi alla prova esponendo le loro creazioni.

Artigianato e Palazzo è promossa dall’Associazione Giardino Corsini, di cui è presidente Sabina Corsini, insieme a Neri Torrigiani ideatore e organizzatore della mostra, con il determinante contributo di Fondazione CR Firenze. Anche quest’anno l’evento propone un viaggio tra i protagonisti della cultura artigiana di ieri e di oggi – dagli artigiani agli artidesigner – lungo un percorso che si snoda tra le Limonaie del Giardino rinascimentale ed alcuni ambienti di Palazzo Corsini che, animato da mostre, installazioni, laboratori, eventi, offre un’occasione per riflettere sul ruolo dell’artigiano nella società contemporanea.

“In questi ventotto anni il nostro impegno è stato e continuerà ad essere non solo quello di portare all’attenzione di un vasto pubblico le migliori maestranze artigiane, ma soprattutto quello di salvaguardare l’indipendenza delle botteghe, che sono il perno stesso della loro esistenza, risultato di ingegno creativo e sperimentazione sul campo” –
dichiarano Sabrina Corsini e Neri Torrigiani – “Perché parlare di “artigianato made Italy” significa soprattutto ricusare la globalizzazione e sviluppare la prossimità”. “La contemporaneità dell’artigiano non si giudica solo dall’innovazione tecnologica che porta con sé, ma anche e soprattutto per il suo essere un esempio di ‘scelta sostenibile’ – continuano – “perché di fronte ai cambiamenti economico-sociali, l’artigiano con il suo lavoro a basso impatto ambientale, sottolinea ciò che possiamo ‘riprendere a fare’ per rispettare la Terra e inquinare meno: salvaguardare la tradizione è oggi la nostra sfida verso un futuro migliore”.

La Mostra Principe sarà dedicata al “Consorzio Vera Pelle Italiana Conciata al Vegetale”; formato da un gruppo di aziende che, raccontando la loro storia, sottolineano come una
lavorazione artigianale possa stare al passo con i tempi e con l’evoluzione della moda.
“Siamo orgogliosi che il Consorzio abbia accettato il nostro invito, individuando in Artigianato e Palazzo l’appuntamento idoneo per condividere il valore delle loro produzioni sostenibili con un pubblico ampio e trasversale e poter costruire così, in prospettiva, un cambiamento più consapevole nella scelta d’acquisto” dichiara Neri Torrigiani. “Accogliamo una eccellenza del distretto Toscano dove la lavorazione delle pelle ha origini antiche e un presente prestigioso, come lo testimoniano i tanti poli produttivi di brand internazionali di accessori di alta gamma che hanno sede
in questa parte della toscana”, afferma Sabina Corsini.

Durante le tre giornate sono previsti vari incontri lungo un percorso espositivo che si snoda tra il Giardino, le Limonaie e il Palazzo e comprende anche gli spazi privati al piano terra con i padiglioni esclusivi realizzati artigianalmente in tela decorata a mano da Guido Toschi Marazzani Visconti nel suo laboratorio di Torino. Si accede alla Mostra anche dal Palazzo (via Il Prato, 58), oltre all’ingresso consueto dal Giardino (via della Scala, 115), comodissimo per chi viene da fuori città in treno, tramvia e auto.

Simona Gentili ha intervistato Neri Torrigiani, ideatore e organizzatore di Artigianato e Palazzo.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments