Lun 22 Lug 2024

HomeToscanaDirittiStragi naziste: sindaco Stazzema, "Mattarella intervenga per sblocco fondo per i ristori...

Stragi naziste: sindaco Stazzema, “Mattarella intervenga per sblocco fondo per i ristori alle vittime”

Stragi naziste – Un appello al presidente della Repubblica Sergio Mattarella ad intervenire per sbloccare l’accesso al Fondo per i ristori alle vittime delle stragi nazifasciste.

A lanciarlo il sindaco di Stazzema (Lucca) Maurizio Verona in una lettera al Capo dello Stato a cui chiede di ricordare “nel discorso di fine anno”, “anche queste vittime, perché non siamo vittime di nuovo per l’ennesima volta”.

“Per anni le stragi nazifasciste sono state dimenticate, un oblio di Stato”, scrive Verona, “ci sono voluti 60 anni ed oltre per avere giustizia per scrivere chi fossero i responsabili delle stragi. Poi si è aperto questo spiraglio nel 2022 che istituiva un fondo per il risarcimento dei danni dovuti alle stragi: danni che non possono avere un prezzo o una stima ed ancora una volta si è provato a mettere freno alla voglia di giustizia con un termine di accoglimento inadeguato, troppo stretto che avrebbe impedito ai più di presentare domanda e con uno stanziamento risibile”.

“Come enti locali – aggiunge il sindaco -, anche noi vittime di quella violenza, abbiamo cercato di supportare i nostri superstiti, aiutandoli ad organizzarsi per rivendicare un loro diritto ad un ristoro”. Il sindaco ricorda che “in merito alla strage di Sant’Anna di Stazzema abbiamo promosso tre cause di fronte al tribunale di Firenze. 92 persone nella prima, 19 nella seconda e altri 14 nella terza, per una richiesta risarcitoria di oltre 130 milioni di euro. Si è dovuto dare un prezzo al dolore. Ci vorranno almeno due anni, ci dicono i legali, per una sentenza del primo grado. Le prime cause per altre stragi che erano partite precedentemente sono già giunte alla prima sentenza e l’Avvocatura dello Stato che secondo il decreto istitutivo del Fondo può procedere a transazione, ha invece fatto appello”.

Per Verona “se non interviene una transazione tra Avvocatura e ricorrenti, finirà che queste vittime lo saranno di nuovo, come lo furono dei nazifascisti e delle decisioni di non fare verità”, e “moriranno con la sensazione di uno Stato ostile”. Da qui la richiesta di intervento a Mattarella.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)