Siena: interrogatori per i giovani ai domiciliari con l’accusa di violenza sessuale di gruppo

siena

Siena: sono iniziati questa mattina davanti al gip di Siena Jacopo Rocchi gli interrogatori di garanzia per i tre giovani arrestati ai domiciliari con l’accusa di violenza sessuale di gruppo a una ragazza.

La giovane 21enne avrebbe denunciato la scorsa settimana di essere stata aggredita durante una festa privata in città. Il primo di loro a presentarsi stamani dal giudice si è avvalso della facoltà di non rispondere. Il giovane è arrivato e andato presto via dal tribunale accompagnato dalla madre tenendo il volto coperto da cappuccio e occhiali da sole.
Gli indagati al momento sono quattro: tre maggiorenni sono stati arrestati dalla squadra mobile, un quarto è un minorenne.
I fatti risalirebbero alla scorsa settimana e la festa ci sarebbe stata in un appartamento nella città del Palio. A denunciare il fatto la stessa 21enne che dopo la violenza è tornata a casa e ha deciso di rivolgersi alla Polizia.  L’obiettivo è raccogliere tempestivamente tutte le informazioni e le testimonianze, dei protagonisti, ma anche di chi può aver visto o sentito qualcosa. La procura di Siena guidata da Salvatore Vitello indaga da giorni con estremo riserbo.
Finora la ragazza sarebbe stata sentita due volte e gli inquirenti starebbero incrociando tutte le informazioni, tra cui anche i referti medici e altri accertamenti. Quattro i ragazzi coinvolti che sono ora indagati di violenza sessuale di gruppo: il più giovane ancora minorenne, 17 anni; il più anziano, 21 anni. Tre di loro, tutti maggiorenni sono stati arrestati e messi ai domiciliari.
Gli arresti e le perquisizioni sono stati fatti a Siena e in Sicilia. Tra gli arrestati, secondo quanto si apprende, ci sarebbe un calciatore del settore giovanile di una squadra di serie A.
0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments