Presentata la Stagione 2020/2021 degli Amici della Musica

Amici della Musica di Firenze, una delle più antiche e prestigiose istituzioni concertistiche italiane e tra le massime realtà della cameristica europea, festeggiano quest’anno il loro Centenario. Presentata la nuova stagione

I concerti prenderanno avvio sabato 17 ottobre, alle ore 16.00, al Saloncino della Pergola, con un Preludio di stagione in cinque appuntamenti. Il 17 si esibiranno Isabelle Faust, Jean-Guihen Queyrase Alexander Melnikov, il 18 e il 24 rispettivamente i pianisti Vadym Kholodenko (al suo debutto per gli Amici della Musica) e Jin Ju, il 25 Alessandro Carbonare, Salvo Russo e Monaldo Braconi e il 26 ottobre il Quartetto di Fiesole con Vladimir Mendelssohn alla viola.

Il concerto inaugurale della stagione è invece in programma sabato 31 ottobre, alle ore 16.00 al Teatro della Pergola: l’Orchestra Giovanile Italiana sarà protagonista assieme ad Andrea Lucchesini, solista al pianoforte, con un programma interamente dedicato a Chopin.

PRIMO CONCERTO IN PROGRAMMA

“Preludio di stagione

17 ottobre, ore 21.00
Saloncino del Teatro della Pergola

ISABELLE FAUST, violino
JEAN-GUIHEN QUEYRAS, violoncello
ALEXANDER MELNIKOV, pianoforte
Musiche di L. van Beethoven

PRELUDIO DI STAGIONE: cinque appuntamenti presso il Saloncino del Teatro della Pergola dal 17 al 26 ottobre, il primo dei quali con Isabelle Faust, Jean-Guihen Queyras e Alexander Melnikov.

CONCERTO INAUGURALE, sabato 31 ottobre al Teatro della Pergola, con Andrea Lucchesini e l’Orchestra Giovanile Italiana.

SOLOPIANO: Vadym Kholodenko, Jin Ju, Pietro De Maria, Richard Goode, Paul Lewis, Alexandre Tharaud, Alexander Lonquich, Jan Lisiecki, Marc-André Hamelin, Víkingur Ólafsson, Benedetto Lupo, Javier Perianes, Pierre Laurent Aimard, Sir András Schiff.

 IL MONDO DEL QUARTETTO: Pavel Haas Quartet, Jerusalem Quartet, Cuarteto Casals, Quatuor Diotima, Vision String Quartet, Quartetto Arod.

L’ARTE DEL CANTO: Mark Padmore e Simon Lepper, Tallis Scholars, King’s Singers, Delphine Galou e Ottavio Dantone, Les Arts Florissants, Micrologus.

ODISSEA BACH: Il Pomo d’Oro con Francesco Corti, Ensemble Hermans con Roberta Invernizzi e Mauro Borgioni, Sir András Schiff,

I DEBUTTI: Vadym Kholodenko, Ensemble Dialoghi, Augustin Hadelich, Pablo Ferrández, Francesco Corti, Delphine Galou, Víkingur Ólafsson, Quartetto Arod, Javier Perianes, Ensemble Hermans, Silvia Frigato.

I RITORNI: Europa Galante e Fabio Biondi, Leonidas Kavakos e Enrico Pace, Mario Brunello e Giovanni Sollima, GAMO Ensemble, il trio di Beatrice Rana, Jordi Savall, Carolin Widmann e Dénes Várjon, Ottavio Dantone e l’Accademia Bizantina, Nicola Piovano e Antonio Pappano, Sol Gabetta e Bernard Chamayou, Lorenza Borrani e il suo ensemble, Calidore Quartet e Andrea Lucchesini, Kolja Blacher e Özgür Aydin, Giovanni Gnocchi e Roberto Cominati, Sabine Meyer e il suo ensemble, Steven Isserlis e Olli Mustonen.

 E le iniziative per il Centenario, i concerti inseriti tra le iniziative di Farulli 100 e due produzioni in coproduzione con il Teatro del Maggio: l’integrale dei concerti di L. van Beethoven per pianoforte e orchestra con Rudolf Buchbinder e l’Orchestra Giovanile Italiana,  e Martha Argerich con Misha Maisky.

INFO/PROGRAMMA

 

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments