Pijamaparty, il release party di Ca$h Machine è un vero “rave” anni 90

Sabato 20 aprile sul palco del Viper, con loro la dubstep di 43 Factory e il dub del dj set di Jaka. Scoperti e lanciati dal Rock Contest 2017, Ca$h Machine esce per Black Candy Records e con la release parte anche il tour.

**La band sarà nei nostri studi giovedì 18 alle 17:30 ai microfoni di Deiv Against The Machine**

Ca$h Machine è il titolo del primo album della band toscana Pijamaparty, disponibile da venerdì 12 aprile nei negozi di dischi per Black Candy Records. La band toscana presenterà dal vivo le 15 tracce presenti nel disco che arrivano subito al punto: celebrare sound, estetica e approccio degli Anni ’90 attraverso un mega pigiama party -appunto- per bambini un po’ troppo cresciuti. Come fossero inconsapevoli della scena musicale che li circonda, o forse troppo menefreghisti per importargli qualcosa, fanno man bassa di tutti i generi musicali e degli immaginari pop contemporanei. Da Marylin Manson ai Teletubbies, dai Rage Against the Machine a Nyan Cat, dai Die Antwoord a Miyazaki, mettendoci dentro anche gli orsetti gommosi.

La formazione nasce nel 2016 tra Firenze e Siena nei bassifondi della provincia, precisamente nella rinomata Colle val d’Elsa o Wildelsa come preferiscono chiamarla loro. La consacrazione arriva con la partecipazione al Rock Contest 2017, nel quale conquistano il secondo posto sul podio.

I Pijamaparty hanno scelto tutti i generi musicali che finiscono la lettera k: rock, punk, funk e skunk. E scorrono impazienti nelle vene di questa misteriosa creatura risvegliatasi negli anni ‘90 nella stessa culla di Mix Master Mike, che cresciuta è stata truccata dalla fatina dell’elettronica, ed è in botta del passivo del reggae e della dub. Una nuova forma dicrossover schizofrenico che dal vivo esprime il suo massimo potenziale, uno spettacolo coinvolgente dove convergono citazioni ricercate e motivetti tormentone che attingono a indelebili ricordi delle canzoncine dell’asilo. La musica dei PJP è immediata e diretta, facile da ascoltare e da ballare provocando lo stesso effetto delle “musichette da autoscontro”. $ilvia (voce), CumZ (basso), Hanif (chitarra), Vic (tastiere) e Mug (batteria) fanno esattamente quello che gli pare, in uno sproloquio musicale svincolato da preconcetti e etichette di genere in maniera violenta e spudorata, ma affabile. In oltre un’ora di show spazio anche per cover a sorpresa e pezzi inediti della band.

Ca$h Machine è disponibile da venerdì 12 aprile nei negozi di dischi per Black Candy Records, con la release parte anche il tour.

In apertura la band 43factory e a seguire DJ set a cura di Giuseppe “Jaka” Giacalone.

43 factoryI 43factory sono un duo di fratelli:Lui (Skr4wsex) è il producer del progetto, videomaker della band, Lei (Sixt3r) è la cantante/Mc, front woman del gruppo e assiste il fratello nella produzione musicale.
I due, a partire da influenze dub, sperimentano tutte le variabili dell’EDM (electronic dance music) e altri generi: hip hop, grime, dubstep, dancehall, electro funk, drum&bass, techno.
Nel 2017 vengono selezionati per il Rock Contest arrivando in finale.
Il progetto 43factory parte dalla musica ma integra elementi di 3d mapping, costumi originali e mascotte, un Comic Book di cui i due fratelli sono i protagonisti. L’universo 43 è certamente distopico, con citazioni e tocchi retrò, un occhio di riguardo per le sonorità del mondo dei videogame e decisamente proiettato verso il futuro della bass music.

jakaGiuseppe “JAKA“ Giacalone, siciliano D.O.C., fiorentino di residenza, giamaicano d’adozione e giramondo di indole, cantante e musicista oltre che attivo dj e promoter, è uno dei più rispettati e conosciuti protagonisti del reggae italiano.
JAKA è cresciuto nei ghetti della Sicilia occidentale ed ora è un esempio per molti dei giovani che cercano di uscire da quella realtà drammatica e trovano nella musica e nella vita di JAKA un modello positivo da seguire.
Da molti anni JAKA lavora inoltre a progetti di musica in strada con laboratori di musica reggae e rap , nei quartieri della periferia fiorentina, nei campi Rom e nelle carceri minorili, ed è il promotore del progetto H2F che ha portato alla realizzazione di due cd e un video documentario che raccoglie il meglio dell’Hip Hop e del Reggae in Toscana.
Come conduttore radiofonico il JAKA lavora dal 1991 presso la storica emittente fiorentina ControRadio dove conduce “BONGOMAN”, radio show fondamentale nella storia della radiofonia reggae in Italia e dove ha condotto programmi come “MONDO BABELE” e lavorato a fianco di Silvia Boschero e Ernesto De Pascale.
JAKA e’ stato inoltre uno dei DJ ufficiali di POPOLARE Network che ogni anno trasmetteva in diretta nazionale il “ROTOTOM REGGAE SUNSPLASH” di cui per tanti anni è stato anche presentatore ed MC ufficiale, introducendo con le sue rime e la sua energia artisti di fama mondiale. Per il Sunsplash è stato anche conduttore delle dirette televisive di due edizioni in onda su SKY TV.
JAKA è anche “RESIDENT DJ” dell’AUDITORIUM FLOG di Firenze e creatore e co-direttore artistico insieme ad Enrico Romero della serata VIBRANITE – il tempio del Reggae, ovvero l’evento che nel corso degli anni ha ospitato il maggior numero di concerti di artisti giamaicani e di eventi Reggae in Italia.

Sabato 20 aprile dalle 22.00 alle 03.00 al Viper Theatre di via Pistoiese, 309/4 – Firenze. Partecipa all’EVENTO FACEBOOK

pijamaparty

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments