Pasqua, controlli rafforzati in città toscane

Pasqua
©Controradio

Firenze, controlli intensificati in occasione delle festività di Pasqua alla stazione Santa Maria Novella da parte della polizia ferroviaria con l’impiego di 11 pattuglie, cui si sono aggiunti equipaggi del reparto prevenzione crimine, delle volanti e unità cinofile.

Oltre alle misure di sicurezza applicate per le vacanze di Pasqua, contemporaneamente sono continuati gli ordinari controlli sul rispetto delle disposizioni anti Covid con 14 pattuglie della Polfer. Oltre 400 persone sono state sottoposte a controllo, mentre circa 800 sono stati gli identificati complessivi in tutte le stazioni presidiate della Toscana.

“Particolarmente efficace, nell’attività di identificazione – si legge in un comunicato – si è dimostrata l’applicazione per gli smartphone in uso alle pattuglie che ha permesso di effettuare un maggior numero di controlli, con immediato riscontro, grazie alla funzione di lettura ottica dei documenti elettronici”.

“Il rigoroso rispetto della normativa volta a prevenire il contagio da coronavirus e di tutte le disposizioni che disciplinano i comportamenti che devono essere tenuti nella cosiddetta ‘zona rossa'”, scrive la prefetto di Firenze Alessandra Guidi, riferendosi in particolare al divieto di generale assembramento nei classici luoghi di ritrovo: aree verdi, giardini, vie e piazze di maggior afflusso – L’attività di controllo sull’osservanza delle suddette misure non potrà in ogni caso prescindere dall’analogo impegno di ciascun cittadino a tenere comportamenti responsabili per evitare la crescita della curva dei contagi, nella consapevolezza che il sacrificio richiesto consentirà di tornare quanto prima ad una condizione di normalità” conclude la nota della prefettura.

Controlli anche a Pisa e provincia per far rispettare le misure anti Covid. Già da ieri, fa sapere la questura con una nota, è attivo un maxi-dispositivo di sicurezza che prevede l’impiego quotidiano di ben 105 pattuglie delle diverse forze dell’ordine dispiegate sul territorio (polizia, carabinieri, guardia di finanza e polizie locali), metà delle quali dislocate solo nel comune capoluogo.

A stabilirlo il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica che ha organizzato, con un’apposita ordinanza del questore, servizi straordinari per il lungo week end pasquale “con il compito precipuo di controllare le principali direttrici viarie in entrata e uscita dai centri urbani e i principali luoghi di potenziale aggregazione”

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments