Nidiaci: l’area verde del Tasso diventa comunale (e non l’ex ludoteca)

Foto del post Fb dell'assessore Bettarini

Dopo la notizia di ieri diffusa dal Comune di Firenze su “Il Nidiaci diventa immobile comunale”, abbiamo voluto fare chiarezza su una vicenda che va avanti da anni e che vede molte famiglie e abitanti dell’Oltrarno attivi nella difesa dell’area.

In realtà l’immobile dell’ex ludoteca è stato ormai trasformato dalla società Amore&Psiche in appartamenti.  Quello che diventerà  di proprietà comunale sarà la porzione di giardino laterale.

Come previsto dall’atto d’obbligo di oltre tre anni fa, la società provvederà anche alla ristrutturazione dei locali che ospitano la ludoteca, sulla base del progetto realizzato dalla direzione Servizi tecnici.

La giunta di Palazzo Vecchio, ha dato l’ok alla delibera  che dovrà andare in Consiglio comunale, su proposta dell’assessore all’Urbanistica Giovanni Bettarini.

“Rischiava di diventare un parcheggio, invece anche questa parte del Giardino dei Nidiaci sarà di proprietà comunale e a completa disposizione dei cittadini e delle famiglie dell’Oltrarno. Ho portato oggi in Giunta la delibera che, con il passaggio in Consiglio Comunale, consentirà di formalizzare l’acquisizione gratuita dell’area e di realizzare la ludoteca”. Recita il post pubblicato dall’assessore su Facebook 

Ascolta l’intervista di Chiara Brilli

Di seguito uno stralcio del comunicato diffuso in queste ore dall’Associazione Amici del Nidiaci:

“Il comunicato che è stato dato in rete civica, ripreso successivamente dalla stampa, non è corretto. Purtroppo la notizia non è vera, cioè la ex ludoteca di Via della Chiesa, non diventa di proprietà comunale. La notizia che è stata appresa dal Direttivo della nostra Associazione Amici dei Nidiaci è di tutt’altra portata. Dall’incontro in Palazzo Vecchio con l’Assessore Bettarini e il Dirigente Palladino emerge che la giunta comunale ha intrapreso il primo passo per realizzare un accordo che risale al mese di Dicembre 2014, accettando la cessione solo del pezzo di giardino dell’area del tasso, in attesa che i proprietari firmino anche loro la cessione, promessa per ora solo verbalmente. Volevamo parlarne pubblicamente soltanto quando l’atto di giunta sarebbe diventato pubblico, tra un paio di giorni, in modo che tutti potessero leggere direttamente il testo e non solo il nostro riassunto. Il comunicato dell’Associazione è doveroso visto il delicato momento elettorale e restiamo, ancora, in attesa della restituzione dell’area”.

avatar