Mugnai (Fi): a Careggi “materiale obsoleto”?

Il capogruppo di Fi in Consiglio regionale Stefano Mugnai ha presentato un’interrogazione alla Giunta della Toscana riguardo l’uso “di materiale ritenuto obsoleto” all’ospedale di Careggi, dopo il caso Il caso di un paziente che, curato per il distacco della retina, ha poi dovuto affrontare una “odissea sanitaria”.

L’odissea sanitaria che il paziente ha dovuto affrontare, lo ha portato infine a rivolgersi all’ospedale Sacro cuore don Calabria di Negrar, in provincia di Verona. Il fatto è al centro di un’interrogazione alla Giunta della Toscana presentata dal capogruppo di Fi in Consiglio regionale Stefano Mugnai, anche vicepresidente della commissione sanità e neo eletto deputato. Secondo quanto spiegato in una nota, il problema occorso al paziente sarebbe legato all’uso “di materiale ritenuto obsoleto” all’ospedale di Careggi.
Mugnai spiega che è stato lo stesso paziente a segnalare ai suoi uffici quando accadutogli. Tutto ha avuto inizio il 30 agosto 2017, con “l’autopresentazione del paziente al pronto soccorso di Careggi per inoltrarsi nel 2018 senza ancora essere giunto a conclusione. Visite, andirivieni in reparto, interventi chirurgici con relative anestesie generali, tutto senza risultato poiché la retina, tamponata con perfluoro di carbonio, torna a distaccarsi dopo la rimozione del materiale”. Il paziente “sceglie a quel punto la via dell’esodo sanitario”: va all’ospedale del Veronese, dove viene operato appena prima di Natale con l’impiego di olio di silicone.
“Il recupero – spiega Mugnai – pare ben avviato. Nel frattempo i medici sono intervenuti anche sull’occhio destro, stressato dall’uso compensativo. L’esito diagnostico finale il paziente lo avrà ad aprile, con l’ultima visita”. Nell’interrogazione Mugnai chiede di conoscere i motivi “per i quali “si sia usato nel primo intervento in Toscana un materiale ritenuto obsoleto (perfluoro di carbonio al posto dell’olio di silicone)” e “quanti interventi simili siano stati fatti nel 2017 a Careggi e quale sia stata la prassi utilizzata e quali materiali utilizzati”.
0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments