Morte sul lavoro: non ce l’ha fatta Tiziana Bruschi, dopo un mese di ospedale

cade firenze
Foto Controradio

Morte sul lavoro: la Toscana registra un’altra vittima. Travolta da un pallet carico di materiale plastico, nel magazzino dell’azienda in cui era impiegata a Scandicci.

E’ morta dopo oltre un mese  in ospedale Tiziana Bruschi, ventiseiesima morte sul lavoro dall’inizio dell’anno.

La procura di Firenze ha aperto un fascicolo d’inchiesta sulla morte di una donna di 58 anni, Tiziana Bruschi, deceduta ieri all’ospedale di Careggi a seguito dei gravissimi traumi riportati in un incidente sul lavoro avvenuto il 2 settembre nell’azienda di Scandicci (Firenze) di cui era dipendente, una ditta che produce materie plastiche. La notizia è stata riportata dalla stampa locale.

Al momento risulta iscritto nel registro degli indagati, per l’ipotesi di reato di omicidio colposo, il titolare dell’azienda. Secondo le prime ricostruzioni, l’operaia sarebbe stata travolta nel magazzino della ditta da un pancale carico di merce, cadutole addosso da un’altezza di circa tre metri. Il sostituto procuratore Francesco Sottosanti ha disposto l’autopsia che è stata affidata al medico legale Beatrice De Fraia.

La morte di Tiziana Bruschi fa seguito all’ennesimo tragico incidente mortale costato la vita a Giuseppe Siino, operaio di 48 anni schiacciato da un rullo in una fabbrica di moquette, la Alma di Campi Bisenzio. Si registrano 26 vittime dall’inizio dell’anno in Toscana.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments