Martedì 17 settembre si terrà la prima Giornata Mondiale della Sicurezza del Paziente

Martedì 17 settembre si celebrerà la prima Giornata Mondiale della Sicurezza del Paziente. La Regione ha aderito all’iniziativa organizzata dal Centro Rischio Clinico e in collaborazione con la Direzione Diritti di cittadinanza e coasione sociale, l’ARS e il Consiglio dei cittadini per la Salute.  Alle ore 17 a Firenze è previsto il flash mob sul tema del lavaggio delle mani in Piazza della Repubblica. Presente anche l’assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi. Gli approfondimenti tematici promossi in Toscana saranno: la sicurezza di terapia, l’uso corretto degli antibiotici e il lavaggio delle mani.

La Giornata è stata voluta dall’Assemblea mondiale della salute dell’ONU che ha approvato la risoluzione del 25 maggio scorso proposta dall’Oms per istituire il World Patient Safety Day. L’iniziativa ha lo scopo di impegnare tutti gli stati a riconoscere la sicurezza delle cure come misura necessaria per la salute ma anche ad adottare piani per ridurre i danni ai pazienti nelle strutture sanitarie.

Il Flash mob di martedì 17 vedrà la partecipazione delle scuole di ginnastica (Ginnastica Il Poggetto S.S.D e FGI Federazione ginnastica d’Italia), operatori sanitari ma anche dei cittadini presenti all’evento. Inoltre, al suo termine, saranno distribuiti materiali informativi sul lavaggio delle mani e sulla sicurezza di terapia.

Anche altre sono le iniziative previste per la Giornata Mondiale della Sicurezza del Paziente. Si segnala la distribuzione del materiale informativo e educativo “5 momenti per la sicurezza della terapia”, proiezione di video per la sicurezza delle cure (“Sicuro. Con te siamo una squadra” e “Antibiotici, usali bene: combatti i batteri resistenti!”) e slide-show da proiettare sugli schermi di farmacie e aziende sanitarie.

Per vedere le inizative della Regione Toscana, clicca qui.

avatar