🎧 L’Estate Fiorentina ’22 per Erriquez, bilancio positivo per edizione ’21

l'Estate
©Controradio

Con una conferenza stampa dell’assessore alla cultura Tommaso Sacchi, si chiude, con un milione di presenze, l’Estate Fiorentina 2021, ma già si pensa al prossimo anno: il titolo del 2022 sarà “tre passi avanti”, per evidenziare una ripartenza di slancio dopo il Covid, ma anche come omaggio ad una canzone della Bandabardò e ad Erriquez, a cui sarà dedicata la prossima Estate ma anche un evento specifico.

Tra le altre novità annunciate dall’assessore alla cultura Tommaso Sacchi per l’Estate Fiorentina ’22, una premialità per le associazioni che organizzeranno eventi ad agosto, dicembre e un grande spettacolo sugli anni Ottanta, l’avviso pubblico per i contributi in uscita già a dicembre.

In podcast l’intervista all’assessore Sacchi, a cura di Gimmy Tranquillo.

Sulle novità 2022, Sacchi ha annunciato dunque un concerto dedicato a Erriquez della Bandabardò, recentemente scomparso, e ‘Firenze back to ‘80’, una retrospettiva multidisciplinare e diffusa dedicata a quel decennio. Ci sarà anche un progetto letterario su alcuni scrittori nati nel 1922 di cui ricorre il centenario della nascita, tra cui Pasolini, Bianciardi e Fenoglio.

Nel bando, che uscirà in anticipo rispetto al passato ovvero a dicembre, saranno premiati progetti che si svolgeranno in periferia, quelli che sfrutteranno anche le tecnologie in digitale e quelli che prevederanno eventi in agosto, mese tradizionalmente più ‘vuoto’. Novità anche in piazza del Carmine: dopo il fortunato esordio del ‘salotto letterario’, il prossimo anno l’evento diverrà più strutturato con nuove presentazioni di libri e piccola caffetteria. A Santo Spirito torneranno invece i concerti sul sagrato.

“Abbiamo scelto – ha dichiarato l’assessore Sacchi – di mantenere l’investimento di un milione di euro sull’Estate malgrado i danni della pandemia perché siamo profondamente convinti che la cultura, gli spettacoli, il cinema, il teatro e la danza siano cardini imprescindibili della ripartenza. Quindi la manifestazione è costata un euro a partecipante ma ha prodotto 2,4 euro come ritorno dato che il valore dei progetti è di due milioni e 400 mila euro. Siamo molto orgogliosi che una manifestazione come questa sia così cresciuta negli anni e che sia riuscita a farsi conoscere ed apprezzare anche fuori dai confini fiorentini”.

L’Estate 2021 ha visto oltre 1 milione di presenze, 1200 eventi, 142 soggetti coinvolti, 15 tra festival e grandi rassegne (che hanno visto partecipare oltre 600mila persone), 16 spazi estivi sparsi per la città, il tutto spalmato in quattro mesi di intensissima programmazione. Organizzata da MUS.E con una grafica studiata appositamente dagli studenti di IED Firenze, l’Estate Fiorentina 2021 ha visto premiati i progetti che hanno privilegiato la capacità di rivitalizzare le aree periferiche della città, di animare gli spazi culturali cittadini o le biblioteche anche decentrate e le attività legate alle celebrazioni dantesche 2021, in occasione del settimo centenario dalla morte del Sommo Poeta portando appuntamenti in tutti e cinque i quartieri della città. Coinvolte tutte le biblioteche comunali e poi il Parco delle Cascine con la Manifattura Tabacchi, la neonata Ultravox Arena, il P.A.R.C, PIA Palazzina Indiano Arte e il Teatro del Maggio senza dimenticare il Forte Belvedere, con le mostre e gli eventi.

E poi i 16 spazi dell’estate, grandi catalizzatori di attenzione, dove sono stati realizzati più di 1000 eventi in quattro mesi e hanno visto circuitare circa 6mila persone al giorno: dal Circolo Aurora a Molo Firenze, alla Limonaia di Villa Strozzi all’Off bar nel giardino della Fortezza da Basso, da La Toraia al Giardino delle Rose, dall’Anconella Garden al Giardino Artecultura, da River Urban Beach a Light Giardino di Marte, da Le Murate a La Montagnola a Coverciano, dalle Serre Torrigiani in piazzetta al Fiorino sull’Arno fino a San Marco Music Garden e al Villaggio Ultravox.

Grande successo per i 15 grandi festival dell’estate, che saranno tutti riconfermati: La città dei lettori, Festival Toscana Classica, Musart, Future Perfect, Apriti cinema, Cirk Fantastik, Lattexplus, Italian Brass Week, Secret Florence, Florence Folks Festival, Firenze dall’alto, Festival au desert, Copula mundi, Florence Jazz Festival e Genius Loci organizzato da Controradio Club, Controradio e Opera di Santa Croce, che ha visto tutti gli appuntamenti andare sold out in prenotazione, regalando a chi ha partecipato, il ricordo di performance e spettacoli di grandissima emozione.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments