Korea Film Fest, XVIII edizione a “La Compagnia”

Korean Film Fest

?Firenze, presentato il 18/mo Florence Korea Film Fest, che si terrà dal 23 al 30 settembre al cinema La Compagnia e on line su Più Compagnia.

Thriller, documentari, film storici e commedie racconteranno le sfumature della società sudcoreana al 18/mo Florence Korea Film Fest. Il thriller politico “Black Money” inaugurerà il Festival, in prima italiana mercoledì 23 settembre. Star di questa edizione l’attore Cho Jin-woong, omaggiato da una selezione di 5 titoli

Al Korea Film Fest, sono in programma 60 titoli tra corti e lungometraggi. Tra le novità le sezioni K-History, con film sulla storia coreana e K-Documentary, con documentari sui cambiamenti climatici e sullo stile di vita in Corea del Nord.

Il primo omaggio in Italia alla star del cinema coreano Cho Jin-woong; un focus di quattro film sulla storia coreana nella sezione K-History, con la prima italiana di The Battle: Roar to Victory, l’imponente film in costume su una delle più grandi vittorie della lotta per l’indipendenza coreana sotto il dominio dell’Impero giapponese. E poi il thriller politico finanziario in Black Money e i documentari che esplorano i cambiamenti climatici e lo stile di vita in Corea del Nord nella sezione K-Documentary fino alla commedia con il remake de “I perfetti sconosciuti” ambientato a Seul (Intimate Strangers).

Sono alcuni dei 60 film e delle novità in programma al 18/mo Florence Korea Film Fest, il festival dedicato al meglio della cinematografia sudcoreana contemporanea, che si terrà dal 23 al 30 settembre dal vivo al cinema La Compagnia di Firenze (via Cavour, 50/r) e on line sulla piattaforma Più Compagnia e la collaborazione con MyMovies. La manifestazione, ideata e diretta da Riccardo Gelli dell’associazione Taegukgi – Toscana Korea Association, è organizzata in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana, Regione Toscana, Comune di Firenze, Confesercenti Firenze; KOFIC – Korean Film Council con i main sponsor Asiana Airlines e Conad.

“Il festival sarà tra i primi in Toscana – ha spiegato Riccardo Gelli, direttore e fondatore del festival e console onorario della Corea del Sud in Toscana – a svolgersi quasi totalmente dal vivo e in parte sul web. Purtroppo, i registi e gli attori non sono potuti venire ma ognuno ha inviato un contributo video per il pubblico: una grande dimostrazione di vicinanza e un segnale molto importante per la ripartenza del cinema, in questo momento di emergenza sanitaria, come un lungo “ponte cinematografico tra Italia e Corea del Sud”.

Gimmy Tranquillo ha intervistato il direttore Riccardo Gelli, la curatrice della retrospettiva si chiama Caterina Liverani e l?assessore alla cultura del Comune di Firenze, Tommaso Sacchi:

INFO: https://www.koreafilmfest.com/

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments