Il Teatro Verdi apre le porte al pubblico dopo 6 mesi di attesa

L’ORT apre le porte del Teatro Verdi al pubblico. Dopo 6 mesi di attesa, il primo concerto in presenza è dedicato al primo Ottocento con Beethoven e Cherubini.

Primo concerto in presenza al Teatro Verdi dopo un’attesa lunga 6 mesi. È importante e significativo che il primo programma di questa nuova ripartenza sia concertato dalla nostra spalla Daniele Giorgi, una sorta di abbraccio ideale tra i nostri professori e il pubblico che non ha mai smesso di seguirci in tutto questo tempo.

sabato 8 MAGGIO | Firenze, Teatro Verdi ore 18.00

Musica Divina 2021

Daniele Giorgi violino concertatore
Orchestra della Toscana

BEETHOVEN Quartetto n.4 op.18 (versione per orchestra d’archi)

CHERUBINI Sinfonia in re maggiore

Il Quartetto n.4 in do minore op.18 che apre il concerto è uno dei primi di Ludwig van Beethoven: il numero 4 della raccolta di Sei Quartetti op.18 scritti per il principe Franz Joseph Lobkowitz che apprezzò talmente la raccolta da garantire al compositore 600 fiorini annui oltre a svariati strumenti musicali preziosi.

La versione per orchestra d’archi che ascolteremo in questa occasione prevede una aggiuntiva parte per la sezione dei contrabbassi.
La Sinfonia in re maggiore di Luigi Cherubini fu commissionata dalla Royal Philharmonic Society di Londra.

Dimenticata fin quasi ai giorni nostri (a parte le rare, sporadiche esecuzioni), nel 1935 la Sinfonia in re maggiore di Cherubini venne ripubblicata da J. St. Winter, e da allora, ha avuto moltissime esecuzioni in Italia e all’estero, suscitando dovunque grandissima ammirazione al punto che un critico vi ci trovò maggiore “immaginazione musicale” che in quelle di Haydn.

INFO Biglietto €10,00 posto unico numerato in vendita alla Biglietteria del Teatro Verdi aperta da lunedì a venerdì 10-13.  Info e prenotazioni tel. 055 0681726 – [email protected] 

 

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments