Giovanisì: Toscana investirà 411 mln per giovani generazioni

La Regione Toscana nei prossimi anni destinerà 411 milioni di euro per le giovani generazioni: i fondi, grazie all’azione di Giovanisì, verranno impiegati per sostenere misure per il lavoro e l’occupabilità di ragazze e ragazzi, riservando una maggiore attenzione alla creatività e alla formazione di professionisti nei settori della cultura e delle discipline artistiche.

Lo ha deciso la giunta regionale a supporto dell’autonomia delle ragazze e dei ragazzi toscani nel ciclo settennale di fondi strutturali europei, dopo l’approvazione da parte della Commissione Ue del “Pr Toscana Fse+ 2021-2027”, nell’ambito dell’obiettivo “Investimenti a favore dell’occupazione e della crescita”. Le azioni per le giovani generazioni saranno supportate dai tre assi del programma regionale elaborato per i fondi Fse+: “Occupazione giovanile”, “Istruzione e formazione”, “Occupazione”.

A proposito del programma regionale Fse+, il presidente della Regione Eugenio Giani spiega che “accanto agli interventi mirati alle transizioni scuola-lavoro, alle alleanze formative e all’alta formazione, sono state individuate anche nuove azioni che aiuteranno ragazze e ragazzi ad accrescere le proprie competenze e a entrare in contatto con
settori professionali come ad esempio lo spettacolo e la cultura, che hanno maggiormente sofferto la crisi nel periodo della pandemia. Anche per il 2021-2027 tutti questi interventi
saranno inseriti in Giovanisì, il progetto regionale per l’autonomia dei giovani, che sarà ancora una volta chiamato a valorizzare le misure previste e disseminare le nuove tipologie
di intervento”.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments