Firenze: scoperta estetista che lavorava a casa senza norme igieniche

carnevale

Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Firenze hanno individuato un’attività commerciale svolta abusivamente; a carico della persona sono state emesse gravi sanzioni amministrative.

Nei giorni scorsi, le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Firenze, nell’ambito delle quotidiane attività di controllo economico del territorio, hanno individuato un’attività commerciale di estetista svolta abusivamente, che ha comportato – a carico della persona responsabile – gravi sanzioni di natura amministrativa per la violazione di normative fiscali ed igienico-sanitarie.

Nello specifico, l’attività di servizio è stata eseguita dai militari della Tenenza di Borgo San Lorenzo, i quali – avuto notizie da attività d’intelligence svolta – che una donna svolgeva presso due abitazioni private (ubicate rispettivamente nei comuni di Borgo San Lorenzo e Firenze) senza alcuna autorizzazione prestazioni di servizio di estetista, effettuavano dei riservati accertamenti per rilevare elementi di riscontro circa la notizia informativa acquisita.

In effetti, dagli appostamenti eseguiti, emergeva che numerose persone, in diversi orari della giornata, entravano ed uscivano dalle abitazioni “osservate” e, sulla base di approfondimenti sulle banche dati a disposizione del Corpo, veniva inoltre constatato l’acquisto di quantitativi di specifici prodotti “beauty” assolutamente eccedenti il fabbisogno personale/familiare.

Circostanze sintomatiche che la persona svolgesse un’attività commerciale in assenza di autorizzazioni amministrativo sanitarie e quindi completamente sconosciuta al Fisco. Sulla base del quadro probatorio acquisito, veniva chiesta e ottenuta dall’Autorità Giudiziaria l’autorizzazione ad accedere presso i domicili privati dell’interessata al cui interno veniva scoperta la presenza di una stanza adibita all’attività di estetista “in nero”, completa di tutti gli arredi e degli strumenti.

avatar