Figlio con 15enne: niente rito abbreviato, processo odinario il 1/7

figlio con 15enne

Processo immediato con rito ordinario e prima udienza dall’1 luglio. Lo ha deciso il giudice Francesco Pallini di Prato nel procedimento a carico della donna 31enne imputata di violenza sessuale e atti sessuali sul 15enne da cui ha avuto un figlio.

Niente rito abbreviato (e relativo sconto di un terzo della pena in caso di condanna) come richiesto dalla difesa della donna. Il giudice ha accolto un’eccezione della parte civile presentata due giorni fa, relativa alla mancanza di una procura speciale. La circostanza vanifica la celebrazione del processo abbreviato come chiesto dalla difesa. Dunque ci sarà un giudizio immediato – senza filtro dell’udienza preliminare ma direttamente a processo – come voleva la procura.

Con la donna verrà processato il marito, imputato di falsa attestazione di stato (disse di esser lui il padre del neonato). Fuori dal tribunale la coppia non ha fatto dichiarazioni mentre un difensore, Massimo Nistri, ha detto di “non voler commentare la decisione, arrivata nonostante la produzione di tutta la documentazione richiesta per effettuare un processo con rito abbreviato”.

avatar