Fievel Is Glauque, “Flaming Swords”. Disco della settimana.

Flaming Swords è l’LP di debutto di un ensemble che ruota attorno al pianista di Brooklyn Zach Phillips e alla cantante franco-belga Ma Clément. Come Fievel Is Glauque, la coppia e i loro compagni di band a rotazione si sono guadagnati una speciale reputazione per i live tanto da essere stati scelti dagli Stereolab come opening act delle date statunitensi.

Phillips e Clément sono stati presentati dal loro comune amico (e poi collaboratore) Eric Kinny nel 2018. Phillips stava subaffittando lo studio di un amico a Bruxelles per un periodo, lavorando vagamente su un po’ di musica ma soprattutto in vacanza. Le cose hanno preso una piega inaspettata quando Phillips ha violentemente battuto la testa svenendo. Preoccupato che Phillips potesse subire un trauma cranico, Kinny chiamò una collega che aveva studiato infermieristica per diagnosticarlo. Quell’infermiera era proprio Clément. “Ci siamo incontrati perché avevamo bisogno di incontrarci. Questa è la mia interpretazione degli eventi”, da lì l’amiciciza che ha dato il via al duo jazz Fievel is Glauque. Nel 2021 pubblicano God’s Trashmen Sent to Right the Mess, una compilation di registrazioni fai-da-te low-fi (20 tracce e 34 minuti pubblicato in mono). “Alcune di quelle registrazioni provengono, letteralmente, dalla prima volta che siamo usciti insieme e abbiamo suonato alcune canzoni”, dice Phillips. “È molto poco professionale.” Il disco suona un po’ come se fosse stato registrato in una scatola di cartone ma cancellain modo inventivo i confini tra bossa nova, pop di metà secolo e free jazz.

Nel 2022 sono tornati con il loro vero e proprio album di debutto in studio che Phillips e Clément hanno registrato come parte di un settetto. Flaming Swords è un elegante mix retrofuturista/antimodernista di tropicalia, avant-jazz, groove anni ’70, musica modulare, Lo-Fi, punk, campioni di film, suonato quasi interamente come piccole vignette della durata massima di un paio di minuti.

Flaming Swords, ha preso prese vita mentre Phillips viveva ancora una volta a Bruxelles. La musica è stata scritta più gradualmente rispetto al primo album. Clément andava nello spazio di Phillips una o due volte alla settimana per scrivere. Lo hanno fatto circa 25 volte e queste sessioni hanno prodotto circa 20 canzoni “non possiamo davvero stancarci l’uno dell’altro perché è così breve quando ci incontriamo, di solito. Ma è così intenso. Tutto deve accadere durante quelle poche settimane in cui ci incontriamo”.

Zach Phillipsdal Vermount, è un veterano dell’avanguardia, a trascorso gli anni 2010 usando il suo temperamento anticapitalista e senza fronzoli per plasmare l’etichetta OSR Tapes mentre suonava in gruppi underground come Blanche Blanche Blanche, Grendel’s Mother e Perfect Angels.

Quanto al nome, Fievel è un personaggio della serie di film d’animazione per bambini An American Tale (che Phillips e Clément si rifiutano di guardare) e “glauque” è una parola francese per una sfumatura di grigio bluastro.

Flaming Swords è il nostro “Disco della settimana“.

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments