Esportazioni: distretti Toscana +2%

economia toscana

Nel primo trimestre del 2018 le esportazioni dei distretti toscani sono in crescita del +2%, orientate soprattutto verso la Svizzera e la Cina.

Nel primo trimestre del 2018 le esportazioni dei distretti toscani realizzano una crescita in linea con il dato nazionale (2,0% contro 2,4%), raggiungendo quota 3,8 miliardi, pari al 45% dell’export regionale. Secondo il monitor dei Distretti della Toscana, realizzato da Intesa Sanpaolo per Banca Cr Firenze, si conferma centrale il comparto della moda, con in testa la pelletteria e calzature di Firenze (+7,4%), la concia e calzature di Santa Croce (+6,2%), e il tessile e abbigliamento di Prato (+6,9%).

Il distretto orafo di Arezzo risente del calo di vendite negli Emirati Arabi Uniti e complessivamente registra una riduzione del 2,6%; il distretto del marmo di Carrara segna un lieve rallentamento (-1,4%) legato alla componente di marmo lavorato. Bene camperistica della Val d’Elsa (+22,3%) e il polo farmaceutico (+62,8%).

In termini di mercati di sbocco, continua la crescita della Svizzera (+24,7%) in quanto polo logistico dei player della moda; crescono anche le vendite verso la Cina (+34,7%) grazie al cartario di Capannori e al marmo grezzo di Carrara. Calano gli Usa (-7,8%).

avatar