🎧 ‘Enogastronomica 2022’. Botteghe e storie: un percorso di esperienze

Enogastronomica
🎧 'Enogastronomica 2022'. Botteghe e storie: un percorso di esperienze
/

Firenze, presentata ‘Enogastronomica 2022’, quest’anno in una versione tutta nuova e soprattutto fuori dalle righe.

Il 13,14 e 15 maggio durante Enogastronomica le degustazioni dei piatti degli chef più famosi del panorama toscano, spesso stellati, si svolgeranno infatti in piccole botteghe artigiane, ma anche in medie e grandi aziende che ancora lavorano sulle fondamenta solide dell’artigianato toscano.

Gimmy Tranquillo ha intervistato Leonardo Romanelli, responsabile della parte food della manifestazione ed il Presidente della Fondazione CR Firenze Luigi Salvadori.

Assistere alla nascita di una lama pregiata, prima di vederla in azione tra le mani di uno chef, partecipare alla creazione di una fragranza ispirata a una cucina stellata, carpire i segreti della lavorazione della “pietra di luna” e accostarla alle sfumature dell’olio extravergine d’oliva, o restare incantati di fronte al Suminagashi, antica arte giapponese per decorare la carta con l’inchiostro fluttuante, così come davanti a un pecorino in crosta d’oro. Sono alcune delle esclusive food experience proposte da Enogastronomica.

Enogastronomica è un progetto di Confesercenti fiorentina in collaborazione con Vetrina Toscana e con il contributo di Camera di commercio di Firenze, Fondazione Cr Firenze e Assicoop Toscana. A introdurre gli appuntamenti sarà il giornalista, scrittore e critico enogastronomico Leonardo Romanelli.

Tre giorni per celebrare il meglio della produzione artigianale toscana, dall’alto artigianato all’alta cucina, incontrare designer e produttori d’eccellenza nel panorama food&wine, assaporare storie, aromi e colori attraverso una nuova prospettiva.

Per un weekend atelier, botteghe e aziende di alto artigianato apriranno le porte a degustazioni d’autore, ispirate a lavorazioni di pregio. Per un totale di 19 appuntamenti gourmet, tutti diversi e curiosi, in 15 luoghi diversi e unici che spaziano dall’Antico Setificio Fiorentino, con i suoi antichi telai e la riproduzione dell’orditoio di Leonardo da Vinci, al laboratorio-museo Bianco Bianchi, dove si pratica ancora l’arte della scagliola, o Scarpelli Mosaici, uno dei cinque luoghi al mondo dove si tramanda la tecnica del commesso fiorentino.

Ad accompagnare i partecipanti in questo viaggio, produttori di vini e distillati di carattere, birre in edizione limitata, premiati formaggi, originali salumi di pesce e insaccati di lunga tradizione, o caffè mono origine e nobile cioccolato sapientemente lavorato in Toscana.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments