Empoli: nasce progetto di co-housing per combattere la solitudine abitativa

Empoli co-housing

Empoli – Si tratta del primo progetto di questo tipo di co-housing in Toscana. Tra i requisiti Isee fino tra gli 8 e i 35mila euro.

Aperto oggi il bando per poter avere accesso a uno dei 13 appartamenti realizzati nel centro storico di Empoli e gestiti con il metodo del co-housing. Il progetto ‘Freedom’ ha l’obiettivo di combattere la solitudine abitativa. Al bando, aperto fino al 6 giugno prossimo, possono partecipare persone residenti nella Città Metropolitana di Firenze con un Isee compreso tra 8mila e i 35mila euro. Le persone devono essere disponibili a partecipare a un percorso di collaborazione con gli altri assegnatari, per una gestione comune dell’immobile.

Un’iniziativa promossa dal Comune di Empoli, assieme a ‘Freedom, condividere l’abitare’; composto da Auser Abitare Solidale e dalle cooperative Casae, Sintesi Minerva, Pietra d’Angolo, Sociolab e dall’Associazione Filo d’Argento Empoli. L’immobile è quello di piazza XXIV luglio, recentemente ristrutturato dal Comune di Empoli. Gli spazi sono stati arricchiti in modo di favorire la costruzione di una comunità abitativa solidale e collaborativa.

Il bando – scaricabile dal sito del Comune www.comune.empoli.fi.it e da quello della cooperativa Casae (www.coopcasae.it) – si rivolge a cittadine e cittadini residenti nel comune di Empoli, del Circondario e della Città Metropolitana.

All’associazione ‘Vorrei prendere il treno’, fondata dal consigliere regionale del Pd Iacopo Melio, verrà destinato uno degli alloggi realizzati. Questo per favorire progetti di autonomia abitativa per le persone disabili.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments