Domani a Pisa l’ultimo saluto al filosofo Remo Bodei

bodei

Nel cortile del Palazzo della Sapienza ci sarà domani (ore 11.30) l’ultimo saluto a Remo Bodei, morto ieri all’età di 81 anni. Professore emerito dell’Università di Pisa, a lungo docente di Storia della Filosofia nell’ateneo pisano e alla Scuola Normale Superiore, Bodei è stato uno studioso di fama internazionale, allievo di Ernst Bloch e Karl Loewith.

Il filosofo Bodei è stato Accademico dei Lincei e a lungo docente della Normale e prima allievo del corso ordinario e di quello di perfezionamento. Ha dedicato le sue ricerche all’idealismo classico tedesco, all’età romantica, all’estetica e al pensiero utopico. Bodei ha legato il suo nome a Empoli (Firenze) come membro della giuria del premio letterario ‘Pozzale – Luigi Russo’. “Remo Bodei – ricorda il sindaco di Empoli Brenda Barnini – grande filosofo e professore, ha saputo accompagnare alla filosofia migliaia di ragazzi affascinando con il pensiero e la riflessione”.
“Con lui ho dato tre esami all’Università di Pisa. Era un piacere ascoltare le sue lezioni affollatissime e godere del suo immenso sapere e della sua sottile ironia, della sua intelligenza critica, della sua voce lieve e roca e del suo sguardo mite”, ha scritto su Fb il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi. “Addio caro professore, continueremo a leggere i tuoi bellissimi libri e, per quello che si può, ad alimentarci del tuo pensiero. Ti sia lieve la terra”, ha concluso il governatore.
“Alla sua scuola si sono formate generazioni di studenti. La sua visione, la capacità non comune per uno studioso del suo livello di divulgare e rendere accessibile a tutti il linguaggio della filosofia, vista anche come antidoto alla frammentarietà dell’informazione, ci mancheranno davvero e resteranno ineguagliati”, il cordoglio della vicepresidente della Regione Toscana e assessore alla cultura Monica Barni a nome della Giunta regionale.
avatar