Dodicenne tedesca morta per meningite, era in vacanza in Toscana 

Per una meningite da meningococco C una bambina di 12 anni, tedesca, è deceduta oggi all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze dove era stata ricoverata. Lo riferisce la Usl Toscana Nord Ovest spiegando che la ragazzina era con la famiglia in vacanza in un campeggio della costa e che ieri ha accusato i primi malesseri.

È stata subito accompagnata dalla mamma al pronto soccorso di Cecina (Livorno) dove i sanitari si sono resi conto immediatamente della gravità delle sue condizioni. Dopo primi accertamenti è stato predisposto il trasferimento al Meyer, dove è morta. Intanto i medici dell’igiene e sanità pubblica della Asl Toscana nord ovest, dopo un sopralluogo al campeggio, hanno sottoposto a profilassi tutti coloro che hanno avuto contatti con la bambina, compresi i sanitari che si sono presi cura di lei. La Asl sta anche contattando l’altra famiglia tedesca che ha trascorso alcuni giorni di vacanza nello stesso campeggio e che è già ripartita. Da una prima indagine sembrerebbe che la dodicenne non fosse stata vaccinata.

“Sono davvero addolorata per la morte della bambina, che era venuta dalla Germania in vacanza qui in Toscana, a Donoratico. E voglio far giungere alla sua famiglia le mie condoglianze più sentite”. Così l’assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi, dopo aver ricevuto la notizia della morte per meningite da meningococco C della dodicenne tedesca, avvenuta oggi al Meyer, dove era stata ricoverata ieri sera, trasferita con l’elisoccorso dall’ospedale di Cecina. “So che i genitori hanno acconsentito all’espianto degli organi della loro figlia – aggiunge Saccardi – e li ringrazio per questo gesto di grande generosità in un momento di tremendo dolore”. L’Azienda ospedaliero-universitaria Meyer ha messo a disposizione della famiglia un mediatore e degli psicologi.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments