Consiglio respinge sfiducia a Bezzini. No Commissione inchiesta, approvata quella speciale

Consiglio
Il presidente Giani e l'assessore Bezzini in aula

Consiglio regionale della Toscana: con 25 voti contrari e 16 favorevoli è stata bocciata la mozione di sfiducia presentata dalle opposizioni contro l’assessore alla Sanita’ Simone Bezzini. Bocciata anche la Commissione di Inchiesta su vaccini proposta da FdI, M5S e FI, passa invece l’Istituzione di una Commissione speciale proposta dalla Lega.

La mozione per esprimere “il proprio non gradimento nei confronti dell’assessore al Diritto alla salute e sanita’, Simone Bezzini, dimostratosi “inadeguato al ruolo in questo momento storico” e’ stata respinta a maggioranza. L’atto, presentato dal gruppo della Lega con prima firmataria la capogruppo Elisa Montemagni, ha visto i 25 voti contrari della maggioranza (Pd, Italia viva) e i 16 voti favorevoli di tutte le forze di opposizione (Lega, Fratelli d’Italia, Movimento 5 stelle e Forza Italia).

L’aula  a maggioranza ha respinto inoltre la proposta di delibera che chiedeva l’istituzione di una Commissione d’Inchiesta per “verificare le misure messe in atto dalla Giunta e dal Sistema sanitario regionale, degli atti e dei criteri seguiti per contrastare la pandemia da Covid-19 e in particolare gli acquisti e forniture dei Dpi e l’organizzazione, gestione e verifica della campagna vaccinale”. Hanno votato a favore i gruppi proponenti (Fratelli d’Italia, M5s e Forza Italia), contrario il Pd, astenuta la Lega e non ha partecipato al voto il gruppo di Italia Viva. Il primo firmatario Francesco Torselli (FdI)  ha annunciato che riproporra’ l’istituzione della commissione all’Ufficio di presidenza.

Approvata infine, per la durata di tre mesi e rinnovabile una sola volta, la Commissione Speciale “per il sostegno, il monitoraggio e controllo della campagna vaccinale per la prevenzione delle infezioni da Sars-Cov-2”. E’ quanto chiedeva la proposta di delibera presentata dalla capogruppo della Lega, Elisa Montemagni, e approvata dal Consiglio regionale con il voto contrario di Fratelli d’Italia. Nel corso del voto sono stati approvati anche alcuni emendamenti proposti dal M5s, da Italia Viva e dal Pd. “Con questa commissione intendiamo metterci in gioco, dare un accelerata al piano vaccinale e tenere sotto controllo l’operato della Giunta regionale”, ha sottolineato Montemagni. Alla commissione sono attribuite una serie di funzioni. La prima di esse e’ quella di “attivita’ di supporto e controllo circa le decisioni della Giunta” in merito alla campagna vaccinale per verificarne “la coerenza tra le attivita'” messe in atto sia col “rispetto del Piano nazionale dei vaccini”, sia col rispetto alla risoluzione 15/2020 a suo tempo proposta dalla commissione Sanita’ e votata dal Consiglio regionale.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments