Ceccardi lascia guida della Lega in Toscana

Ceccardi

Cascina, cambio al timone della Lega in Toscana: lascia il suo ruolo di commissario regionale Susanna Ceccardi, che è stata il primo sindaco leghista in Toscana e che attualmente è parlamentare europeo, ed è stata anche collaboratrice di Matteo Salvini al ministero dell’Interno.

Lo ha comunicato la stessa Ceccardi al coordinamento regionale riunitosi sabato, annunciando il suo avvicendamento con l’on.Daniele Belotti, bergamasco.

“È passato un anno intenso. In questi ultimi mesi si sono avvicendate le gioie e le sfide più grandi della mia vita personale e politica” ha detto Ceccardi spiegando di aver sempre avuto “il sostegno di Matteo Salvini, un leader vero, uno che nonostante tutte le responsabilità e le cose da fare per noi militanti c’è sempre stato. Ma sopratutto ho avuto il sostegno del padre di mia figlia”, Kinzica, che nascerà tra meno di un mese: “Ho stretto i denti fino alla fine, ma adesso devo prendere atto del fiatone che mi prende quando parlo in pubblico, del fatto che non riesco più a guidare la macchina per lunghi tragitti, che non riesco a stare in piedi per più di 5 minuti, del fatto che mi affatico a camminare”.

La scelta di Susanna Ceccardi di lasciare la guida regionale della Lega Toscana è anche in funzione delle elezioni regionali della prossima primavera. “C’è bisogno di girare il territorio, di parlare con le persone, di seguire le criticità di ogni singola sezione – spiega Ceccardi – per qualche tempo non sarò in grado di seguire tutto con gli impegni da parlamentare europeo ed una bambina appena nata. In politica è necessario avere ben presente quando bisogna avanzare e quando invece è meglio fare un passo indietro”.

Ceccardi si dice soddisfatta di lasciare il timone del partito all’on. Daniele Belotti. “Insieme a lui proseguiremo quel processo di radicamento della Lega Toscana che abbiamo intrapreso già da qualche anno con enormi risultati – conclude – la battaglia è solo all’inizio per il raggiungimento dell’obiettivo storico che ci siamo prefissati: conquistare la Toscana nel 2020”.

avatar