Lun 24 Giu 2024

HomeToscanaEconomiaCaro energia, CGIL: anticipare chiusura e posticipare apertura del Centro commerciale di...

Caro energia, CGIL: anticipare chiusura e posticipare apertura del Centro commerciale di Empoli”

Logo Controradio
www.controradio.it
Caro energia, CGIL: anticipare chiusura e posticipare apertura del Centro commerciale di Empoli”
Loading
/

La Filcams Cgil del negozio Media World: “dopo le 20 pochi clienti presenti, si apra un tavolo di concertazione con le imprese, serve una presa di posizione ispirata da responsabilità e senso civico oltre che da un coraggioso slancio d’esempio per tutti”

Perché tenere acceso un moloc estremamente energivoro come un centro commerciale quando ci sono pochi clienti? Se lo chiede la filcams CGIL di Empoli che propone di anticipare la chiusura e posticipare l’apertura del Centro commerciale in via San Mamante.

 ” La nostra attività lavorativa, all’interno del più grande Centro Commerciale dell’Empolese Valdelsa, è aperta dalle 9 fino alle ore 21, dal lunedì alla domenica; le stesse lavoratrici e gli stessi lavoratori del punto vendita Mediaworld hanno constatato ormai da tempo, con molta probabilità anche per il cambiamento delle abitudini dovute alla pandemia da Covid-19, che a partire dalle ore 20 pochi clienti sono presenti all’interno della struttura, con la conseguente minore attività di vendita” si legge in un comunicato.

E ancora “la RSU, unitamente agli iscritti della FILCAMS CGIL, è sempre più convinta che serve una strategia per appiattire i picchi che guidano il prezzo dell’elettricità, non a caso anche Bruxelles proporrà un obiettivo obbligatorio per la riduzione del consumo di elettricità nelle ore di punta”.

La Filcams si dice convinta che “anticipare la chiusura delle vendite non porti condizioni peggiorative nei confronti delle aziende, anzi, visto l’aumento dei costi energetici, apporterebbe una razionalizzazione tra le entrate e i costi sostenuti dagli stessi. Pertanto al fine di contribuire per una causa solidaristica, evitando eventuali blocchi della distribuzione del gas durante la giornata, così come prospettato dalle Autorità, la RSU e i lavoratori propongono di anticipare in maniera virtuosa, impostando un nuovo orario di apertura che preveda l’apertura infrasettimanale alle 9.30 e la chiusura alle ore 20 (rispetto all’attuale orario Coop 8-21 e Galleria 9-21) e per la domenica preveda l’apertura alle 9:30 e la chiusura alle ore 13:30 (rispetto all’attuale orario Coop 8-13:30 e Galleria 9:30-20)”.

“Siamo certi che le tematiche da noi affrontate, e le richieste da noi portate, possano essere valutate il prima possibile dalla direzione della struttura; nei prossimi giorni partiremo con un volantinaggio tra i lavoratori del Centro Commerciale al fine di condividere la nostra idea. Attendiamo una risposta in merito e fin da subito riteniamo necessario un tavolo di concertazione tra imprese presenti nel centro commerciale e le rappresentanze dei lavoratori, al fine di trovare un accordo; considerato il contesto e la frustrazione generale, di lavoratori e lavoratrici, crediamo sia necessaria una presa di posizione ispirata da responsabilità e senso civico oltre che da un coraggioso slancio d’esempio per tutti” conclude il comunicato.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)