🎧 ‘Adotta una bolletta’, come richiedere il contributo. Ascolta le interviste

adotta
©Controradio
🎧 ‘Adotta una bolletta’, come richiedere il contributo. Ascolta le interviste
/

‘Adotta una bolletta’ –  I fiorentini che hanno da 65 anni in su e hanno difficoltà a pagare le bollette di luce e gas possono richiedere ad Auser, Coordinamento delle Misericordie di Firenze e Caritas Diocesana il contributo dell’iniziativa ‘Adotta una bolletta’, la raccolta fondi realizzata dalla Fondazione Montedomini Onlus insieme al Comune di Firenze per contrastare il caro bollette.

Le domande per l’accesso al contributo, che sarà distribuito tramite le tre associazioni, potranno essere presentate fino al 10 giugno prossimo.

Intervista di Chiara Brilli a Sara Funaro, assessora al welfare e Andrea Ceccherini, presidente del coordinamento Misericordie.

Gli anziani fiorentini potranno richiedere un contributo che vada a coprire il costo delle ultime bollette di luce e gas (una della luce e una del gas oppure di luce e gas insieme se facenti parte di un’unica bolletta) indicativamente fino a un massimo di 250 euro per nucleo familiare.
Attualmente sono state fatte circa 450 donazioni per un totale di quasi 70.000 euro. La raccolta delle donazioni è ancora aperta: per chi volesse dare un aiuto agli anziani può fare un versamento sull’Iban IT75H0306909606100000141309 intestato a Fondazione Montedomini Onlus (https://fondazionemontedomini.com/adotta-una-bolletta-2/).
“Va avanti la raccolta fondi ‘Adotta una bolletta’ – ha detto l’assessore a Welfare Sara Funaro – e da lunedì gli anziani che hanno difficoltà a pagare le utenze di luce e gas potranno richiedere il contributo, che poi sarà distribuito attraverso l’Auser, il Coordinamento delle Misericordie di Firenze e la Caritas Diocesana, tre importanti realtà del tessuto sociale cittadino, che ogni giorno sono in prima linea per aiutare le persone fragili e che hanno più bisogno”. “Il caro energia e il conseguente aumento delle bollette è un problema per tanti cittadini e anziani – ha continuato Funaro -, soprattutto per gli over 65 che vivono soli, perché può portarli sotto la fascia di povertà. Con questa iniziativa vogliamo dare un aiuto concreto a coloro che si trovano a vivere in una situazione difficile, anche se siamo consapevoli che servono misure straordinarie per far fronte a questo problema”.
“Grazie all’aiuto di tre importanti associazioni di Firenze – ha detto il presidente dell’Asp Firenze Montedomini Luigi Paccosi – siamo in grado finalmente di distribuire le risorse raccolte con l’iniziativa ‘Adotta una bolletta’. Questo progetto è un segnale importante di vicinanza della città ai nostri anziani che fanno più fatica. Per questo ringrazio i tanti che con generosità hanno risposto al nostro appello”. “‘Adotta una bolletta’ è stata replicata in altre città – ha continuato Paccosi – e siamo fieri che Firenze, come spesso succede, sia stata apripista di un’iniziativa a favore delle persone più fragili. È un momento duro e l’emergenza non è finita, per questo il progetto rimane aperto ancora per coloro che volessero ancora donare per dare sollievo a qualche anziano fiorentino”.

Modalità di richiesta
Auser Firenze
Telefono: 055294324 – 3288673301
E-mail: auserfirenze@gmail.com

Coordinamento delle Misericordie dell’area fiorentina
Telefono: 0553261615
E-mail: segreteria@misericordiefiorentine.org

Caritas Diocesana di Firenze
Telefono: 3351825734
E-mail: parrocchie@caritasfirenze.it

Chi può richiedere il contributo
Possono partecipare tutte le persone in possesso dei seguenti requisiti: essere cittadino/a residente nel Comune di Firenze; avere residenza anagrafica nell’immobile dove è allocata l’utenza per le quale si chiede il contributo; avere un’età superiore ai 65 anni nel 2022; le bollette di luce e gas devono essere intestate alla persona in possesso dei requisiti o di suo familiare convivente; il richiedente deve essere in possesso di attestazione Isee 2021 valida al momento della presentazione della domanda dalla quale risulti un valore Isee (Indicatore della situazione economica equivalente) inferiore a 9mila euro.
La domanda può essere presentata anche da un membro del nucleo familiare non intestatario delle utenze, purché anagraficamente convivente con l’intestatario stesso.

Documentazione da presentare
Il richiedente deve presentare una domanda in carta semplice con allegata, a pena di esclusione, la seguente documentazione scannerizzata esclusivamente nei seguenti formati, pdf, jpeg, jpg (ogni singolo allegato non deve superare la dimensione di 2 megabyte): carta di identità; attestato di residenza presso il Comune di Firenze; ultima bolletta di consumo di energia elettrica e ultima bolletta di consumo del gas di uso domestico intestate al richiedente; attestazione Isee in corso di validità inferiore a 9mila euro.

Iter procedura
Scaduto il termine di presentazione delle domande si procederà alla valutazione delle richieste e alla stesura di una graduatoria delle persone in possesso dei requisiti, da quella con l’Isee più bassa fino a quella con l’Isee più alta e fino a esaurimento delle risorse.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments