Vaccini: 56mila sms per superfragili in Toscana

Massa
© Imagoeconomica

Vaccini anti Covid: al via in Toscana oltre 56.000 sms personalizzati in base alla patologia, destinati a estremamente vulnerabili e disabili gravi.

In base alle raccomandazioni ministeriali del 12 marzo, infatti, la Regione Toscana ha attivato modalità diverse per la vaccinazione, per tutti gli estremamente vulnerabili e i
disabili gravi, che si sono registrati a oggi sul portale regionale.

Coloro che soffrono di patologie come patologia oncologica, malattie autoimmuni (immunodeficienze primitive, malattie neurologiche, trapianto di organo solido e di cellule staminali emopoietiche, diabete e altre endocrinopatie severe quale morbo di Addison, Hiv) vengono presi in carico direttamente da parte della Asl o della Azienda ospedaliero-universitaria o dai centri di riferimento, che già li conoscono e li hanno in cura e
saranno contattati telefonicamente entro 15 giorni per la data di prenotazione della vaccinazione. Oltre 36.000 cittadini non dovranno, quindi, prenotarsi sul portale. Gli altri pazienti fragili e i disabili gravi, oltre 20.000, hanno invece ricevuto direttamente il codice di prenotazione composto da 8 cifre, che dà loro la possibilità di prenotarsi direttamente sul portale.

Le agende saranno aperte per le giornate dal 9 all’11 aprile e in contemporanea dal 23 al 9 maggio.

Intanto sono arrivate ieri in Toscana circa 110mila dosi di vaccino Pfizer-Biontech, che saranno somministrate agli over 80. E’ quanto si apprende dalla Regione. Le dosi di Pfizer somministrate complessivamente agli over 80 in regione, alle 19.30 di oggi, erano 235.271, con 161.901 prime dosi e 73.370 dosi di richiamo. Gli over 80 da vaccinare sono 320.589 in tutto. La Toscana resta ferma nell’obiettivo di iniettare tutte le prime dosi entro il 25 aprile e tutti i richiami entro metà maggio.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments