Tpl. La Regione chiede ai gestori di risolvere le difficoltà segnalate dagli utenti

tpl

Il trasporto pubblico su gomma in Toscana deve migliorare, il salto di qualità non è più rinviabile. La Regione e i Comuni hanno fatto la loro parte, ora tocca alle aziende. A dirlo è l’assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli, a fronte di numerose segnalazioni di disservizi arrivate dagli utenti di varie aree della Toscana.

“In questi giorni riceviamo molte sollecitazioni dagli utenti – afferma – Nessuno ha la bacchetta magica, ma su alcuni punti i gestori devono dare risposte immediate e in linea con le aspettative dei cittadini”. “Non è pensabile – aggiunge l’assessore – che non si trovino i biglietti, che non ci siano punti vendita sufficienti sul territorio o addirittura che i cittadini che non trovano punti vendita o biglietti, salgano sul bus e si sentano dire dall’autista che non ha biglietti neppure lui”.

Nei prossimi giorni la Regione aprirà un confronto con i gestori del servizio per porre rimedio al più presto ad alcune carenze strutturali gravi che vengono denunciate: “Bisogna fare – conclude Ceccarelli – ogni possibile sforzo per ridurre al minimo i disagi agli utenti”.

avatar