Toscana: voucher 500 euro a famiglie basso reddito per computer e banda larga

fiera toscana

l voucher, spiega una nota della Regione Toscana, consiste in un sconto del valore massimo di 200 euro sul canone di abbonamento a servizi di connettività in banda ultra larga e fino a 300 euro per la fornitura di personal computer o tablet che deve essere contestuale e direttamente collegata al contratto per l’attivazione del servizio di connettività

Un voucher da 500 euro per famiglie a basso reddito residenti in Toscana da spendere per i canoni di abbonamento a servizi di connettività internet o per la fornitura di personal computer o tablet.  E’ quanto prevede il Piano voucher banda ultra larga messo in atto dal governo nazionale che stanzia 200 milioni di euro, di cui cinque per la Toscana.

Il voucher, spiega una nota della Regione Toscana, consiste in un sconto del valore massimo di 200 euro sul canone di abbonamento a servizi di connettività in banda ultra larga e fino a 300 euro per la fornitura di personal computer o tablet che deve essere contestuale e direttamente collegata al contratto per l’attivazione del servizio di connettività. Non è possibile acquistare direttamente personal computer o tablet e poi chiedere che il relativo prezzo sia rimborsato tramite voucher.

Per ottenere il bonus è necessario sottoscrivere un contratto di durata minima di un anno per l’acquisto o il passaggio da una connessione inferiore ad una connessione con capacità di almeno 30 megabit al secondo. La Giunta Regionale toscana ha richiesto ad Infratel (società partecipata del ministero dello Sviluppo economico) di eliminare il vincolo della residenza nei comuni delle cosiddette ‘aree bianche’ per poter accedere ai voucher.

“Tale decisione – sostiene l’assessore regionale alla digitalizzazione Stefano Ciuoffo – è maturata a seguito delle evidenti difficoltà economiche e sociali causate da oltre un anno di pandemia. L’esigenza di connettività, per la Dad o lo smartworking, non è più soltanto un problema connesso alle marginalità territoriali ma ha assunto, purtroppo, una connotazione sempre più marcatamente sociale”.

0 0 votes
Article Rating
guest
1 Comment
vecchi
nuovi i più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Fabio
Fabio
1 anno fa

Il link alla Regione Toscana non rimanda alla nota.