Toscana: ok Cdm emergenza siccità e impianti eolico e geotermico

Toscana

Novità per la Toscana da Palazzo Chigi: il Consiglio dei ministri ha sia deliberato l’estensione degli effetti della dichiarazione dello stato di emergenza idrica sia ha dato il via libera alla realizzazione di un impianto geotermico e al progetto di un nuovo impianto eolico.

Il Consiglio dei ministri, su proposta del presidente Mario Draghi, ha deliberato l’estensione
degli effetti della dichiarazione dello stato di emergenza, adottata con delibera del 4 luglio 2022, in relazione alla situazione di deficit idrico in atto, ai territori delle regioni Liguria e Toscana ricadenti nel bacino distrettuale dell’Appennino settentrionale. Per far fronte ai primi interventi (organizzazione ed effettuazione degli interventi di soccorso e assistenza alla popolazione e al ripristino della funzionalità dei servizi pubblici e delle infrastrutture) sono stati stanziati 10.000.000 di euro, di cui 5.700.000 euro per la Regione Liguria e 4.300.000 euro per la Regione Toscana; l’estensione territoriale dello stato di emergenza di cui alla delibera del Consiglio dei ministri del 4 agosto 2022 in relazione alla situazione di deficit idrico in atto, all’intero territorio della Regione Lazio, ivi compresi i territori
ricadenti nel bacino del Distretto dell’Appennino meridionale.

Sempre su proposta del Presidente Mario Draghi, il Consiglio dei ministri ha dato il via libera alla realizzazione di un impianto geotermico (di tipo binario, con relative opere connesse) nel Comune di Abbadia San Salvatore (SI), proposto da Sorgenia Le Cascinelle S.r.l.; e al progetto di un nuovo impianto eolico denominato “Monte Giogo di Villore”, di potenza complessiva pari a 29,6 MW, localizzato nei comuni di Vicchio (FI) e Dicomano (FI), comprese le opere ed infrastrutture accessorie localizzate nei comuni di San Godenzo (FI), Rufina (FI) e Dicomano (FI), proposto da AGSM Verona S.p.a.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments