Torna Internet Festival, sguardo sul futuro web ai tempi del coronavirus

A Pisa dall’8 all’11 ottobre con iniziative live e online per altri 3 mesi

Dalla matematica, l’informatica e i big data prestati alla medicina per predire la diffusione della malattie, all’etica delle tecnologie, fino allo smart working, all’intelligenza artificiale e al diritto della Rete. Sono alcuni dei temi al centro della decima edizione di Internet Festival, la kermesse dedicata al web come fenomeno sociale e culturale, che torna a Pisa dall’8 all’11 ottobre con iniziative live e in streaming, in linea con le normative anticontagio. Fra gli ospiti del Festival, presentato oggi a Firenze, la ministra per l’Innovazione Paola Pisano con esponenti della sua task force anti-Covid come Paolo De Rosa, Dino Pedreschi e Fosca Giannotti.

Gli eventi dei quattro giorni di Festival si terranno in dieci diverse location e fulcro al centro congressi “Le Benedettine”, dal vivo e in streaming, per poi proseguire via web fino a dicembre.

“Complice il Covid, il tema dell’innovazione digitale e della comunicazione telematica ora entra prepotentemente anche nell’agenda di governo”, spiega il presidente della Fondazione Sistema Toscana, Iacopo Di Passio. “E’ una ripartenza – ha detto Claudio Giua, direttore del Festival -, e soprattutto il tentativo da parte dell’Internet Festival di interpretare al meglio lo spirito della comunità digitale che in questi mesi è stata fondamentale per molti settori del Paese”.

Per Michele Conti, sindaco di Pisa, il Festival è “un evento qui nato e cresciuto che conferma la vocazione antica, attuale e futura della città come luogo di scienza e di ricerca, protagonista delle più significative tappe della rivoluzione digitale”. Internet Festival è promosso da Regione Toscana, Comune di Pisa, Registro.it e Istituto di Informatica e Telematica del Cnr, Università di Pisa, Scuola Superiore Sant’Anna, Scuola Normale Superiore insieme a Camera di commercio di Pisa, insieme a Provincia di Pisa e Associazione Festival della Scienza. Progettazione e organizzazione sono a cura di Fondazione Sistema Toscana.

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments