Svelato il manifesto della 19/ma edizione del Florence Korea Film Fest

Nuovo manifesto della 19° edizione del Florence Korea Film Fest: una donna negli iconici abiti tradizioni che cerca spazio tra le resistenze della quotidianità

Una donna negli iconici abiti tradizionali che cerca il suo spazio tra le fatiche e le resistenze del mondo contemporaneo, stracciando un velo di plastica, è la protagonista del manifesto della 19° edizione del Florence Korea Film Fest, una delle prime manifestazioni cinematografiche a svolgersi dal vivo a Firenze, dal 21 al 28 maggio, al cinema La Compagnia di Firenze alternando momenti online sulla piattaforma Più Compagnia e Mymovies.it.

Spiega il direttore artistico Riccardo Gelli a proposito del manifesto dell’edizione 2021 “Oltre al messaggio ecologico, quest’anno, più che in altre edizioni abbiamo lasciato spazio all’elemento femminile”.

A ribadire il ruolo centrale della donna l’omaggio di quest’anno dedicato alla star del cinema sudcoreano, l’attrice Moon So-ri: il festival le dedicherà la prima retrospettiva in Italia. L’attrice coreana, con oltre 30 ruoli all’attivo, sarà omaggiata da una selezione di 7 titoli dedicata al suo percorso artistico.

Molto forte la presenza femminile dietro la macchina da presa. Tra i titoli che la rassegna presenta quest’anno troviamo:  “New Year Blues”, sesto lavoro della regista Hong Jin-young, film corale sull’amore e i sentimenti. “Intruder”, thriller d’esordio di Sohn Won-pyung. “A Bedsore”, primo lungometraggio della regista Shim Hye-jung, che cattura le più piccole frustrazioni di tre generazioni di una famiglia. “More than Family”, una commedia on the road di Choi Ha-na e “Take Me Home” della regista Han Jay, che affronta il concetto di famiglia omosessuale. I titoli di tutto il cartellone saranno presto annunciati.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments