Lun 22 Lug 2024

HomeToscanaCronacaStrage Viareggio, appello: prime richieste Pg, c'è prescrizione

Strage Viareggio, appello: prime richieste Pg, c’è prescrizione

Il sostituto procuratore generale di Firenze Luciana Piras ha chiesto condanne scontate di 6 mesi per i manager tedeschi e austriaci imputati nel processo di appello per la strage ferroviaria di Viareggio dicendo che le diminuzioni sono dovute solo alla prescrizione scattata nel maggio 2018 per i reati di incendio colposo e lesioni personali colpose.

Le condanne così riformulate vanno da 7 anni e 6 mesi a 8 anni e 10 mesi per 9 dirigenti di società estere del trasporto ferroviario. Il sostituto pg Piras ha pronunciato le sue richieste di condanna nella prima fase della requisitoria del processo di appello sulla strage di Viareggio che è stata esclusivamente dedicata alle posizioni degli imputati tedeschi e austriaci.

La stessa requisitoria prosegue con il pm di Lucca Salvatore Giannino per quanto riguarda le altre posizioni tra le quali quella dell’ex ad di Fs Mauro Moretti (anche oggi in aula) e sono previste altre due udienze. Riguardo a queste prime richieste di condanna, il sostituto pg Piras, facendo riferimento alla prescrizione che ha dovuto applicare nel ricalcolo delle pene, ha detto che “non si può non rilevare che fatti gravissimi come questi trattati nel processo vengano cancellati dalla prescrizione come un colpo di spugna e ciò lascia un forte senso di ingiustizia”.
La stessa Piras, andando ad elencare le richieste di condanna così riformate, ha anche aggiunto che “è per mio dovere, solo per questo dovere, che chiedo di non doversi procedere” per i reati estinti dalla prescrizione.  Piras in circa tre ore di fase iniziale della requisitoria ha evidenziato “le gravi carenze organizzative” delle società ferroviarie tedesche e dei loro dirigenti imputati nel processo, in particolare soffermandosi sulle gravi criticità nella manutenzione dei materiali.
Il sostituto pg ha accusato gli imputati di non aver tenuto “la corretta diligenza” nelle loro funzioni, aspetto da cui viene fatto dipendere il cedimento dell’assile del carro merci
con gpl che deragliò a Viareggio causando il disastro del 29 giugno 2009 con 32 morti, numerosi feriti e ingenti danni.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)