Smog: Pm10, scattano divieti a Firenze e Comuni limitrofi

Smog oltre i limiti a Firenze

L’Arpat ha rivelato l’aumento del Pm 10 (le polveri sottili) a Firenze e in tutta l’area metropolitana  chehanno fatto scattare il valore 2 di criticità per la qualità dell’aria: sono stati 4 i superamenti negli ultimi 7 giorni e per 3 giorni non sono previste condizioni meteo favorevoli.

Scatteranno alle 8.30 di lunedì 7 e andranno avanti fino a venerdì 11 gennaio le ordinanze antismog  del Comune di Firenze e dei Comuni limitrofi (Calenzano, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Signa, Lastra a Signa, Scandicci, Bagno a Ripoli) con il blocco dei mezzi più inquinanti e una serie di misure di limitazione del traffico.

L’Arpat ha rivelato l’aumento del Pm 10 (le polveri sottili) a Firenze e in tutta l’area metropolitana  chehanno fatto scattare il valore 2 di criticità per la qualità dell’aria: sono stati 4 i superamenti negli ultimi 7 giorni e per 3 giorni non sono previste condizioni meteo favorevoli.
Stop quindi alla circolazione, 8.30-12.30 e 14.30-18.30, nei centri abitati per motocicli a 2 tempi Euro 1, autovetture a benzina Euro 1 e diesel Euro 2 ed Euro 3, e veicoli diesel Euro
1 ed Euro 2 per trasporto merci. Vietata l’accensione di caminetti, stufe, termocamini o termostufe alimentati a legna, se non sono il principale sistema di riscaldamento. Gli impianti non potranno essere accesi per più di 8 ore.

avatar