Scritte nazifasciste a Empoli, denunciati 3 diciannovenni

omosessuale

Tre diciannovenni, residenti nell’Empolese (Firenze), sono stati denunciati dalla polizia per le svastiche e le scritte ‘Hitler’ e ‘Dux mea lux’ comparse all’esterno del circolo Arci di Brusciana, frazione di Empoli, vergate con uno spray su alcuni giochi pubblici e prefabbricati.

Per tutti e tre il reato contestato è concorso in danneggiamento anche se uno solo dei 19enni avrebbe realizzato le scritte. Sarà comminata loro anche una multa che potrà raggiungere i seimila euro per propaganda dell’odio razziale. Da quanto spiegato dagli investigatori i tre non sarebbero legati a gruppi di estrema destra: avrebbero agito spinti da goliardia.

La polizia è risalita ai tre diciannovenni in meno di 24 ore dai fatti, dopo l’individuazione di un’auto dei presunti autori. In una delle abitazioni dei giovani trovata poi una bomboletta spray. I tre, è stato spiegato dagli investigatori, avrebbero ammesso le loro responsabilità.

Intanto il Comune di Empoli ha fatto sapere, tramite una nota, di aver rimosso questa mattina le scritte. Sull’accaduto è intervenuta la Cgil Firenze che condanna l’episodio, avvenuto “a pochi giorni dall’attacco vandalico che ha distrutto la lapide che ricorda l’eccidio nazifascista al Padule del Fucecchio. Non si deve sottovalutare l’ennesimo rigurgito neofascista e razzista visto a Empoli e nel suo circondario”.

“Si tratta – commenta il segretario comunale del Pd Lorenzo Cei- di un atto vandalico di chiara ispirazione fascista che non può in alcun modo essere declinato a semplice ‘ragazzata’ a opera di qualche sciocco”.

avatar