Mer 24 Lug 2024

HomeToscanaCronacaSanità: nel 2022 le aggressioni ai danni degli operatori sono 1258

Sanità: nel 2022 le aggressioni ai danni degli operatori sono 1258

Nel 2022 in Toscana sono stati registrati 1258 casi di aggressione al personale sanitario, 935 verbali e 323 fisiche. Le vittime sono soprattutto infermieri, seguiti dagli operatori sociosanitari e dai medici

Nel 2022 in Toscana sono state registrati 1258 aggressioni al personale sanitario (935 verbali e 323 fisiche). I dati confermano il trend positivo di questa detestabile tendenza: già nel 2020, infatti, sono stati registrati 752 casi, e nel 2021 il numero di denunce è aumentato a 817.

E’ quanto emerso dalla seduta della commissione sanità del Consiglio regionale sul tema della sicurezza degli operatori del sistema sanitario, a cui hanno partecipato anche l’assessore regionale al diritto alla salute Simone Bezzini e i direttori generali delle Aziende sanitarie della Toscana.

Le vittime delle aggressioni, secondo quanto emerso, sarebbero soprattutto infermieri, seguiti dagli operatori sociosanitari e dai medici. Gli episodi si verificano più spesso nei pronto soccorso, seguiti dai reparti di psichiatria, dal settore dipendenze, dall’area Cup e da quella materno infantile.

Le misure messe in campo, si ricorda, come “le linee di indirizzo alle aziende, i percorsi formativi anche con corsi regionali, una campagna regionale di comunicazione con la realizzazione di un video, brochure e volantini”, sono in linea con le disposizioni  dell’Osservatorio regionale sulle aggressioni in sanità del 2018, nato con l’obiettivo di monitorare gli eventi, predisporre linee di indirizzo delle Asl, fare formazione e comunicazione.

 

 

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)