Regione firma manifesto Toscana pulita, Bugli ‘collaborare’

Bene le norme e bene i piani, ma serve anche la collaborazione per una Toscana pulita: perché “la sfida per proteggere l’ambiente è grande e se non la giochiamo tutti insieme, collaborando, sarà difficile vincerla”. Lo ha detto l’assessore alla partecipazione della Toscana, Vittorio Bugli, intervenendo all’Internet Festival di Pisa dove ha firmato il manifesto  che vuol essere un patto e un’alleanza con chi già si sta occupando di questi temi.

“Come Regione – ha aggiunto – possiamo favorire o accelerare alcune azioni: il senso dello stare tutti insieme è questo. Ci siamo già dati alcuni obiettivi ed alcuni, dopo il primo
incontro che c’è stato alcune settimane fa, li abbiamo già tradotti in realtà”, come il sito web www.plastic-free.toscana.it, che è già on line ad esempio: servirà a far conoscere cosa fa ciascuna associazione, a georeferenziare anche le loro azioni e creare un luogo di discussione e scambio di idee. “A gennaio vorremo anche partire con un progetto che premi chi recupera le cicche delle sigarette gettate per terra – accenna Bugli -. L’iniziativa, con la
collaborazione dei negozianti, è già stato fatto in provincia di Livorno e lo vorremo esportare”.
Nel manifesto c’è scritto che la Toscana ama e rispetta l’ambiente, e collabora anche. Bugli ha ricordato i pescatori  con il progetto Arcipelago Pulito, che ha ispirato l’Ue, “abbiamo proseguito con le spiagge pulite, chiedendo collaborazione a Comuni e balneari, per bandire l’uso della plastica monouso” e ora “abbiamo deciso di concentrare la nostra attenzione sui fiumi”.

avatar