Protocollo d’intesa tra Comune di Firenze e Associazione Esercizi storici

Siglato oggi un protocollo d’intesa tra Comune di Firenze e ‘Associazione Esercizi storici per la tutela e la promozione delle attività’.

Con questo protocollo d’intesa i firmatari si propongono di tutelare e valorizzare attività artigianali e commerciali storiche, con oltre 50 anni di vita che sono state trasmesse di generazione in generazione e che “rappresentano – si legge in un comunicato dell’Associazione Esercizi storici – un elemento prezioso di diversificazione dell’offerta e sono spesso simboli di cultura del lavoro e del saper fare di cui Firenze è grande interprete”.

“Una firma – spiega Maselli – con cui si rafforza una collaborazione con l’amministrazione di fatto già avviata e mirata a sostenere attività che costituiscono un tessuto economico importante e qualificano l’offerta di una città che anche sotto questo aspetto è tutt’altro che anonima. Come Associazione abbiamo intrapreso una serie di iniziative finalizzate a garantire a queste attività maggiore visibilità, come dimostra la partecipazione alla Mostra dell’Artigianato, alimentando anche una sorta di spirito di gruppo. Ci stiamo poi adoperando per sviluppare l’uso dei nuovi canali di comunicazione, oggi quanto mai essenziali             per attrarre l’attenzione soprattutto su scala internazionale”.

“Come Comune – ha dichiarato l’assessore Cecilia Del Re – abbiamo deciso di siglare questo protocollo d’intesa con l’Associazione esercizi storici con l’obiettivo di lavorare assieme in questa fase di monitoraggio sulle attività che possono entrare a far parte del nuovo Albo e per la promozione e valorizzazione del settore che intendiamo portare avanti, consapevoli del ruolo importante che le imprese storiche interpretano. La scelta delle Giubbe Rosse come luogo della firma è invece legata alla sua lunga storia e al fatto che sta attraversando una situazione di difficoltà che speriamo possa risolversi”.

Alla firma l’assessore allo Sviluppo economico Cecilia Del Re e dal presidente dell’Associazione Gabriele Maselli entrambi intervistati da Gimmy Tranquillo:

avatar